Buon compleanno John Varley!

John Herbert Varley è nato il 9 agosto 1947 a Austin, in Texas, negli USA.

Dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore, John Varley cominciò a frequentare la facoltà di fisica alla Michigan State University ma, dopo essere passato alla facoltà di inglese, decise di lasciare l’università. Per qualche tempo si arrangiò facendo vari lavori di basso livello spostandosi da una città all’altra finghé alla fine decise che fare lo scrittore fosse un modo migliore di guadagnarsi da vivere.

A metà degli anni ’70 John Varley cominciò a pubblicare racconti di fantascienza e tra essi c’erano i primi della serie degli Otto Mondi, una storia futura del sistema solare segnata dall’invasione della Terra da parte di una specie aliena. Questi invasori intendono proteggere i cetacei terrestri dagli effetti delle attività umane e per questo motivo distruggono le infrastrutture costruite sulla Terra. La maggior parte degli umani emigra per colonizzare il resto del sistema solare e solo alcune tribù rimangono sulla Terra vivendo come primitivi.

La serie degli Otto Mondi è costituita da parecchi racconti e dai romanzi “Linea calda Ophiucus” (“The Ophiuchi Hotline) del 1977, “La spiaggia d’acciaio” (“Steel Beach”) del 1992 e “The Golden Globe” del 1998, vincitore del Premio Prometheus. Le storie non sono sempre del tutto coerenti tra loro perché John Varley ha ammesso che il pensiero di tornare indietro a rileggere tutte le vecchie storie per renderle coerenti lo riempiva di noia.

Alla fine degli anni ’70 John Varley cominciò anche la trilogia di Gea, composta da “Titano” (“Titan”) del 1979, “Nel segno di Titano” (“Wizard”) del 1980 e “Demon” (“Demon”) del 1984. La storia è incentrata su un gigantesco habitat artificiale a forma di ruota popolato da strane specie viventi create da un’intelligenza aliena. In questa serie l’autore ha usato vari elementi tipici del genere fantasy ma tutto ha una spiegazione scientifica.

La maggior parte delle opere di John Varley fa parte di qualche serie ma occasionalmente ne scrive qualcuna autonoma come il romanzo “Millennium” (“Millennium”) del 1983, del quale scrisse anche la sceneggiatura per il film tratto dal romanzo. La produzione fu complicata a causa di vari cambi di regista, ognuno con idee diverse. Dopo quell’esperienza, l’autore rinunciò a lavorare per Hollywood.

John Varley non è mai stato un autore particolarmente prolifico anche se nello scorso decennio ha cominciato una nuova serie chiamata Thunder and Lightning composta dai romanzi: “Red Thunder” del 2003, vincitore dell’ Endeavour Award, “Red Lightning” del 2006, “Rolling Thunder” del 2008 e “Dark Lightning” del 2014.

Spesso John Varley è stato paragonato a Robert A. Heinlein per i temi di tante sue storie come liberà personale e sessualità. Le somiglianze sono visibili in particolare in romanzi come “La spiaggia d’acciaio” e nella serie Thunder and Lightning, ispirata ai “juvenile” di Heinlein. Un nuovo romanzo della serie degli Otto Mondi è stato annunciato anche se non c’è una data per la pubblicazione. Le opere di Varley tendono a essere di qualità elevata perciò sicuramente i suoi fan attendono questo nuovo romanzo.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *