Letteratura

Blog riguardanti romanzi e la letteratura in generale

La ragazza nell'atomo d'oro di Ray Cummings

Il romanzo “La ragazza nell’atomo d’oro” (“The Girl in the Golden Atom”) di Ray Cummings è stato pubblicato per la prima volta nel 1922. In Italia è stato pubblicato da Armenia Editore nel n. 8 di “Fantascienza” e da Mondadori nel n. 181 di “Urania Collezione” nella traduzione di Roberta Rambelli.

Nel corso delle sue ricerche, il Chimico si è reso conto che in un atomo d’oro dell’anello nuziale di sua madre c’è un intero mondo. Con un microscopio sofisticatissimo riesce a scoprire la presenza di abitanti di quel mondo e in particolare una bellissima ragazza. Affascinato da lei, cerca un modo per raggiungere quel mondo e inventa una sostanza in grado di miniaturizzarlo assieme a una in grado di ingrandirlo.

Il Chimico racconta ai suoi amici delle sue scoperte e annuncia loro che intende miniaturizzarsi per entrare in contatto con il mondo esistente nell’atomo che ha esaminato. Quando lo fa, incontra una civiltà che vive su quel mondo e Lylda, la ragazza che aveva visto nel corso delle sue ricerche. Lì scopre che il popolo di Lylda è minacciato a causa dell’aggressione dei loro vicini.

Supernova di C.A. Higgins

Il romanzo “Supernova” (“Supernova”) di C.A. Higgins è stato pubblicato per la prima volta nel 2016. È il secondo libro della trilogia Lightless e segue “Senza luce”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1651 di “Urania” nella traduzione di Anna Lia Elisabetta Tomasich.

La Mallt-y-Nos ha iniziato la rivoluzione contro il Sistema su tutti i pianeti e lune colonizzati ma soprattutto sulla Terra. Tuttavia, disaccordi tra i leader dell’organizzazione e le incertezze riguardo chi siano gli alleati e chi siano i nemici rendono la liberazione del sistema solare complessa. La rivoluzione rischia di bruciare chiunque ne venga coinvolto.

Sull’astronave Ananke, l’intelligenza artificiale di bordo è stata modificata a un punto tale da essere stata trasformata in una creatura senziente che però è del tutto priva di esperienza. Althea Bastet, l’esperta di informatica di bordo, cerca di valutare le sue capacità ma fare da madre a una creatura diversa da qualsiasi mai esistita prima è difficile, tanto più se può distruggere chiunque la minacci.

Jules Verne nel 1878 circa

Jules Gabriel Verne nacque l’8 febbraio 1828 a Nantes, in Francia.. Nel corso della sua attivitò di scrittore, Jules Verne produsse opere di vario genere ma solo nel 1863 pubblicò il romanzo “Cinque settimane in pallone” (“Cinq semaines en ballon”). L’autore mise assieme vari elementi avventurosi che caratterizzarono la sua produzione che mise assieme senso del meraviglioso e dettagliate descrizioni tecnico-scientifiche.

All’inizio del XX secolo Jules Verne soffrì di una serie di seri problemi di salute, incluso il diabete. Assieme alla sua famiglia si era trasferito ad Amiens, dove morì il 24 marzo del 1905. Alcune sue opere vennero pubblicate postume. Per anni è stato considerato soprattutto un autore di opere per ragazzi e i suoi meriti vennero apprezzati in particolare dagli appassionati di fantascienza, un genere che cominciò a svilupparsi nella sua accezione moderna nei decenni successivi. L’importanza di quest’autore è stata riconosciuta pienamente solo con il passare del tempo.

Entoverse di James P. Hogan (edizione britannica)

Il romanzo “Entoverse” (“Entoverse”) di James P. Hogan è stato pubblicato per la prima volta nel 1991. È il quarto libro del ciclo dei Giganti e segue “La stella dei giganti”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1 di “Urania Jumbo” nella traduzione di Marcello Jatosti.

Lo spegnimento di JEVEX, il supercomputer che gestiva molte attività della civiltà umana del pianeta Jevlen, sembra aver lasciato almeno una parte della popolazione in uno stato praticamente isterico. I Thurieni chiedono consiglio ai terrestri per cercare di capire come gestire al meglio la situazione. Victor Hunt collabora ancora una volta con Ganiani e Thurieni per capire perché la società jevleniana sia sull’orlo del caos.

I ditteri di Marco Visentin

Il romanzo “I ditteri” di Marco Visentin è stato pubblicato per la prima volta nel 2017 da Licosia nel n. 2 della collana “Vertigo”.

Silvia K. è una giovane entomologa ha scritto una tesi intitolata “Prove specifiche del carattere sovraintellettuale della comunicazione tra le mosche”. In essa, espone quelle che secondo lei sono le prove che i ditteri e in particolare le mosche posseggano un sub-gene, una particella ipotetica responsabile della trasmissione extrasensoriale dei messaggi.

Le circostanze avevano portato Silvia K. a lavorare per un’azienda che produce insetticidi, dove però si era resa conto che i guadagni vengono prima di qualsiasi considerazione etica e morale. Tornata agli studi, aveva scritto la sua tesi, che aveva mandato alla Commissione sulla Verità Tecnologica e Scientifica.