Letteratura

Blog riguardanti romanzi e la letteratura in generale

Memorie di una astronauta, conosciuto anche come Memorie di un'astronauta donna, di Naomi Mitchison

Il romanzo “Memorie di una astronauta”, conosciuto anche come “Memorie di un’astronauta donna”, (“Memoirs of a Spacewoman”) di Naomi Mitchison è stato pubblicato per la prima volta nel 1962. In Italia è stato pubblicato come “Memorie di una astronauta” da La Tartaruga nel n. 2 de “La Tartaruga Blu” e da Mondadori nel n. 220 dei “Classici Urania” e nel n. 29 de “I Libri di Urania” e come “Memorie di un’astronauta donna” da Castelvecchi in “Biblioteca dell’immaginario” e da Elliot in “Manubri”, tutte le edizioni nella traduzione di Luciana Percovich.

Mary è un’astronauta esperta in comunicazioni con specie aliene. Ciò significa che nel corso dei suoi viaggi attraverso il cosmo e degli incontri con varie specie senzienti contribuisce a migliorare i rapporti tra gli esseri umani e i nativi dei vari pianeti visitati. Una regola cardine proibisce qualsiasi interferenza in altre società ma possono nascere rapporti personali con alieni.

L’interesse scientifico può mescolarsi con relazioni che possono essere anche di natura sessuale e Mary finisce per avere figli non solo da altri esseri umani ma anche con un marziano. Nelle relazioni con alieni le differenze possono arricchire ma anche portare problemi, soprattutto quando nascono dei figli.

Occhio di gatto di Roger Zelazny (edizione britannica)

Il romanzo “Occhio di gatto” (“Eye of Cat”) di Roger Zelazny è stato pubblicato per la prima volta nel 1982. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1677 di “Urania”.

Billy Cavallo Nero Cantante è un cacciatore davvero speciale dato che per molti anni ha dato la caccia a prede aliene. Si è ormai ritirato da quell’attività ma il governo mondiale richiede i suoi servizi per una missione un po’ diversa per la quale le sue doti possono essere ancora molto utili: proteggere un diplomatico alieno da un membro della sua stessa specie.

La missione richiede alcune capacità davvero speciali e Billy Cavallo Nero Cantante decide di ricorrere all’aiuto di un alieno unico nel suo genere, un mutaforma che è l’ultimo individuo della sua specie ed è dotato di varie capacità fisiche e mentali. Conosciuto come Gatto, l’alieno accetta di aiutare Billy ma in cambio gli chiede di potergli dare la caccia dopo la fine della missione.

Nascita del superuomo o Più che umano di Theodore Sturgeon

Il romanzo “Nascita del superuomo”, conosciuto anche come “Più che umano”, (“More Than Human”) di Theodore Sturgeon è stato pubblicato per la prima volta nel 1953. È il risultato dell’unione di un racconto scritto in precedenza con altre due parti scritte appositamente per ottenere il romanzo. Vinse l’International Fantasy Award. In Italia è stato pubblicato come “Nascita del superuomo” da Mondadori nel n. 62 di “Urania” nella traduzione di Bruna Del Bianco, dall’Editrice Nord nel n. 14 di “Cosmo Oro”, di nuovo da Mondadori all’interno del n. 23 de “I Massimi della Fantascienza” e nel n. 5 di “Urania Collezione” nella traduzione di Riccardo Valla e come “Più che umano” da Giano Editore in “Violadelpensiero” nella traduzione di Norman Gobetti.

La vita dell’idiota è sempre stata solitaria ma quando per caso incontra Evelyn Kew un contatto mentale tra i due crea un contatto umano come nessuno dei due aveva mai provato. Purtroppo il folle padre della ragazza aggredisce l’idiota ferendolo gravemente e, quando Evelyn cerca di fermarlo, la ferisce mortalmente. L’idiota viene soccorso dai Prodd, una coppia di contadini che si prende cura di lui e in qualche modo lo adotta.

Dopo diversi anni, la signora Prodd rimane incinta e l’idiota lascia la coppia per tornare a vivere per conto suo. L’incontro con Janie, una bambina telecinetica, e con le gemelle Bonnie e Beanie, capaci di teletrasportarsi, dà inizio a una sorta di simbiosi. L’idiota torna dai Prodd e scopre che il figlio che hanno avuto è affetto da sindrome di Down, eppure ha capacità mentali sovrumane che lo fanno diventare la mente di una gestalt.

Abisso di Dean Koontz (edizione britannica)

Il romanzo “Abisso” (“The Eyes of Darkness”) di Dean Koontz è stato pubblicato per la prima volta nel 1981. In Italia è stato pubblicato da Fanucci / Time Crime.

Christina “Tina” Evans sta ricostruendo la sua vita dopo aver perso il figlio Danny in un tragico incidente. Sembra finalmente giunta a una svolta positiva nel suo lavoro quando comincia a vedere scritte di varia natura accomunate dal fatto che affermano che Danny non è morto.

Inizialmente Tina pensa che il suo ex marito Michael se la stia prendendo con lei dopo l’amaro divorzio che ha seguito la morte del loro figlio ma quando lo affronta si rende conto che lui non c’entra. Si rivolge a Elliot Stryker, un avvocato che ha incontrato tramite conoscenti comuni, per ottenre la riesumazione del corpo di Danny ma qualcuno tenta di ucciderla.

Garibaldi a Gettysburg e Ritorno a Gettysburg di Pierfrancesco Prosperi

Il romanzo “Ritorno a Gettysburg” di Pierfrancesco Prosperi è stato pubblicato per la prima volta nel 2020 da Mondadori all’interno del n. 206 di “Urania Collezione”. È il seguito di “Garibaldi a Gettysburg”.

Andrea Venier è stato trasportato indietro nel tempo fino all’inizio della battaglia di Gettysburg, dove cerca di avvertire Giuseppe Garibaldi di ciò che sta per accadere. Tuttavia, succede qualcosa di imprevisto e Andrea viene nuovamente spostato nel tempo, ancor più indietro. Quando finalmente arriva il momento di partecipare alla battaglia assieme al gruppo italiano, i sudisti ottengono una vittoria schiacciante grazie a nuove armi.

Nonostante i tentativi di Garibaldi e degli altri generali unionisti di limitare i danni, i sudisti prendono lentamente il sopravvento ribaltando le sorti della guerra civile. Non più paghi della secessione, i sudisti invadono gli stati del Nord ottenendo una riunificazione secondo le loro condizioni.