Scrittori / scrittrici

Blog che parlano di scrittori / scrittrici

Tanith Lee nel 2011

Tanith Lee nacque il 19 settembre 1947 a Londra, in Inghilterra.

L’esordio di Tanith Lee come scrittrice avvenne nel 1968 con un racconto brevissimo, di sole 90 parole, pubblicato in un’antologia. Per alcuni anni fece la scrittrice nel tempo libero perché i suoi romanzi venivano regolarmente respinti dagli editori. Il primo romanzo che riuscì a pubblicare fu “The Dragon Hoard” nel 1971, un’opera per bambini. Solo nel 1975 riuscì a pubblicare “Nata dal vulcano” (“The Birthgrave”), il primo libro della serie Birthgrave, che le diede fama.

Negli anni successivi, Tanith Lee continuò a essere molto prolifica continuando le varie serie e iniziandone altre. A volte scriveva anche romanzi e racconti autonomi ma generalmente li inseriva in qualche serie. Le sue opere abbracciavano vari generi, dalla fantascienza al fantasy, dall’horror al romanzo storico, a volte mischiando i generi esplorando temi molto diversi.

È arrivata la notizia che ieri lo scrittore Jerry Pournelle è morto nel sonno nella sua casa a Studio City, in California.

L’esperienza in campo militare, sia al fronte che in progetti di sviluppo di armi, ha accompagnato anche la carriera di scrittore di Jerry Pournelle. Oggi la fantascienza militare è diventata un sottogenere riconosciuto che ha la sua importanza e i suoi estimatori ma in passato era poco considerata e le opere di Jerry Pournelle sono state fondamentali nel suo sviluppo.

Jerry Pournelle era una persona complessa con una vita trascorsa lavorando in vari campi molto diversi perciò è un caso in cui ogni etichetta sarebbe banale e descriverebbe solo una sua piccola parte. È grazie a tutte le esperienze accumulate che nelle sue storie riusciva a creare situazioni complesse in cui i personaggi finivano per trovare soluzioni ai problemi che erano tutt’altro che politicamente corrette.

È arrivata la notizia del decesso dello scrittore britannico Brian Aldiss, avvenuta sabato scorso, 19 agosto 2017. La sua famiglia non ha comunicato le cause del decesso ma aveva appena festeggiato il suo 92° compleanno.

È impossibile misurare l’impatto che la lunghissima carriera di Brian Aldiss ha avuto anche solo nel campo della fantascienza sui lettori ma anche su scrittori che l’hanno preso come fonte di ispirazione e che hanno avuto racconti inclusi nelle antologie che ha curato. Vari colleghi l’hanno descritto come un uomo con un’intensa passione per letteratura e poesia che ha trascorso tutta la sua vita a leggere e scrivere.

John Herbert Varley è nato il 9 agosto 1947 a Austin, in Texas, negli USA. A metà degli anni ’70 John Varley cominciò a pubblicare racconti di fantascienza e tra essi c’erano i primi della serie degli Otto Mondi, una storia futura del sistema solare segnata dall’invasione della Terra da parte di una specie aliena. Questi invasori intendono proteggere i cetacei terrestri dagli effetti delle attività umane e per questo motivo distruggono le infrastrutture costruite sulla Terra. La maggior parte degli umani emigra per colonizzare il resto del sistema solare e solo alcune tribù rimangono sulla Terra vivendo come primitivi.

Alla fine degli anni ’70 John Varley cominciò anche la trilogia di Gea, composta da “Titano” (“Titan”) del 1979, “Nel segno di Titano” (“Wizard”) del 1980 e “Demon” (“Demon”) del 1984. La storia è incentrata su un gigantesco habitat artificiale a forma di ruota popolato da strane specie viventi create da un’intelligenza aliena. In questa serie l’autore ha usato vari elementi tipici del genere fantasy ma tutto ha una spiegazione scientifica.

Spesso John Varley è stato paragonato a Robert A. Heinlein per i temi di tante sue storie come liberà personale e sessualità. Le somiglianze sono visibili in particolare in romanzi come “La spiaggia d’acciaio” e nella serie Thunder and Lightning, ispirata ai “juvenile” di Heinlein.

Robert Heinlein nel 1976

Robert Anson Heinlein nacque il 7 luglio 1907 a Butler, nel Missouri. È stato uno dei più grandi scrittori di fantascienza, uno dei primi autori a pubblicare le sue opere in pubblicazioni più prestigiose rispetto alle riviste pulp, che allora godevano di bassa considerazione.

Robert Heinlein ha avuto un’enorme influenza nel campo della fantascienza e fu uno dei primi autori a pubblicare le sue opere in pubblicazioni più prestigiose rispetto alle riviste pulp, che allora godevano di bassa considerazione. È stato anche al centro di tante polemiche, in particolare per le idee contenute in “Fanteria dello spazio”.

Tendeva a sviluppare certe idee in modo abbastanza estremo ma in romanzi diversi si trovano idee diverse perciò ad esempio “Fanteria dello spazio” è stato tacciato di militarismo o addirittura di fascismo mentre “Straniero in terra straniera” divenne un punto di riferimento per gli hippy.

A volte Robert Heinlein si metteva a predicare le idee contenute nelle sue opere ma quando si concentrava sulla storia i risultati erano ottimi. Sua moglie Virginia fondò la Heinlein Society nel 1997 per curare l’enorme eredità dell’autore. Senza di lui la fantascienza sarebbe molto diversa.