Scrittori / scrittrici

Blog che parlano di scrittori / scrittrici

John Scalzi nel 2018

John Michael Scalzi II (foto ©Gage Skidmore) è nato il 10 maggio 1969 a Fairfield, in California, negli U.S.A. John Scalzi ha cominciato a leggere fantascienza e gialli quand’era ragazzino. Ha preso una laurea in filosofia all’Università di Chicago nel 1991 e mentre era ancora uno studente ha cominciato a lavorare come giornalista. Dopo la laurea ha lavorato per alcuni anni come consulente aziendale e critico cinematografico.

Nel 1998 John Scalzi ha deciso di diventare scrittore a tempo pieno. Nel corso della sua carriera John Scalzi ha esplorato temi molto diversi mostrando una notevole versatilità, tanto che è stato anche consulente nello sviluppo della serie televisiva “Stargate Universe”. È uno scrittore ormai affermato ma sicuramente ha ancora tanto da offrire agli appassionati di fantascienza.

Edgar Allan Poe nel 1848

Edgar Poe, questo era il suo nome di nascita, nacque il 19 gennaio 1809 a Boston, nel Massachusetts, negli USA.

La vita di Edgar Allan Poe fu complessa fin da quando era piccolissimo dato che suo padre abbandonò la famiglia nel 1810 e sua madre morì nel 1811 di tubercolosi. Il piccolo Edgar venne affidato al mercante John Allan, da cui il cambiamento del suo nome. La nuova famiglia era benestante e lo fece studiare in Gran Bretagna.

Inizialmente, le opere di Edgar Allan Poe ebbero un successo parziale perché alcune ebbero successo ma altre ricevettero molte critiche. Racconti che oggi definiremmo gialli come “Lo scarabeo d’oro” (“The Gold-Bug”) del 1843 gli diedero nel breve periodo maggior fama dei racconti più horror. Per l’autore la fortuna era evanescente e la sua situazione personale peggiorò quando, nel 1842, sua moglie Virginia cominciò a manifestare seri sintomi di tubercolosi, che peggiorarono fino alla sua morte, avvenuta nel 1847.

Da anni Edgar Allan Poe aveva problemi di alcolismo e gli ultimi anni della sua vita furono particolarmente pesanti. La sua morte fu degna delle sue storie perché il 3 ottobre 1849 venne trovato in preda a deliri a Baltimore e venne portato in ospedale, dove morì il 7 ottobre. La causa esatta della sua morte è ancora oggetto di discussioni.

Philip Kindred Dick nacque il 16 dicembre 1928 a Chicago, nell’Illinois, negli USA. Fin dall’inizio della sua carriera, Philip K. Dick offrì ai suoi lettori storie in cui il confine tra realtà e apparenza è molto labile o addirittura la realtà è tutt’altro che certa come “L’occhio nel cielo” (“Eye in the Sky”) del 1957, “Tempo fuor di sesto”, conosciuto anche come “Il tempo si è spezzato”, “L’uomo dei giochi a premio” o “Tempo fuori luogo” (“Time Out of Joint”) del 1959, “La svastica sul sole”, conosciuto anche come “L’uomo nell’alto castello” (“The Man in the High Castle”) del 1962, vincitore del premio Hugo, e “La penultima verità” (“The Penultimate Truth”) del 1964. Da questo punto di vista “Ubik”, conosciuto anche come “Ubik, mio signore” (“Ubik”) del 1969 rappresenta per certi versi il culmine.

All’inizio degli anni ’80 Philip K. Dick lavorò alla sceneggiatura di “Blade Runner” ma morì il 2 marzo 1982 dopo un ictus. Per sua richiesta, venne sepolto accanto alla sorella gemella. Dopo la sua morte la sua fama crebbe notevolmente con una nuova ondata di ristampe dei suoi romanzi, la pubblicazione di alcuni rimasti inediti quand’era in vita e la produzione di film e telefilm tratti dalle sue opere. Dick è diventato oggetto di studio, anche come precursore del postmodernismo, con una fama che da tempo è andata ben oltre il campo della fantascienza.

Spider e Jeanne Robinson nel 2004 (Foto C. A. Bridges)

Spider Robinson è nato il 24 novembre 1948 nel Bronx, a New York City, New York, negli USA. La sua carriera di scrittore di fantascienza è cominciata nel 1973, con la pubblicazione del racconto “Il tipo con gli occhi” (“The Guy with the Eyes”) sulla rivista “Analog Science Fiction”, il primo ambientato in un universo narrativo che include il Saloon di Callahan.

Il romanzo breve del 1976 “Con qualunque altro nome” (“By Any Other Name”) ha vinto il Premio Hugo ed è stato ampliato nel romanzo “Telempath”, pubblicato nel 1977, ambientato in un futuro distopico in cui la civiltà è in rovina. Spider Robinson ha fatto ancor meglio con il romanzo breve del 1977 “Stardance”, conosciuto anche come “La danza delle stelle” (“Stardance”), scritto assieme alla moglie, che ha vinto i premi Hugo, Nebula e Locus, diventato la prima parte di un romanzo con lo stesso titolo pubblicato nel 1978. Negli anni successivi la coppia ha pubblicato i due seguiti “Starseed” del 1991 e “Starmind” del 1995.

Nel 2001 Spider Robinson ha pubblicato “The Free Lunch”, ispirato ai juvenile di Robert A. Heinlein, tanto che il titolo è un riferimento alla sua celebre frase “Non esistono cose come un pasto gratis”. L’ispirazione è ancor maggiore nel romanzo “Stella Variabile” (“Variable Star”) del 2006, dato che è stato sviluppato a partire da una traccia per un romanzo di 7 pagine scritta da Heinlein nel 1955.

George R. R. Martin nel 2017

George Raymond Martin, questo è il suo nome di nascita, è nato il 20 settembre 1948 a Bayonne, nel New Jersey, negli USA. Aggiunse anni dopo il nome Richard, che scelse come nome di cresima.

Fin da quand’era bambino, George R. R. Martin mostrò la sua voglia di scrivere racconti e in quegli anni lesse moltissime storie di fantascienza, fantasy e horror degli anni precedenti diventando anche fan dei fumetti Marvel. Attraverso le lettere dei lettori pubblicate sui fumetti, entrò in contatto con il fandom e con varie fanzine, dove pubblicò una serie di racconti.

Dopo anni passati a lavorare soprattutto per la televisione, anche con vari progetti non andati a buon fine, George R. R. Martin si stufò, anche per i limiti imposti da budget e dalla lunghezza rigida degli episodi televisivi. All’inizio degli anni ’90 cominciò a scrivere una saga fantasy che in origine era una trilogia ma successivamente venne espansa per sviluppare meglio la storia: nel 1996 venne pubblicato “Il gioco del trono” (“A Game of Thrones”), il primo romanzo della saga che ha aumentato enormemente la fama dell’autore.