Star Trek

Blog che parlano di Star Trek

George Takei nel 2015

George Hosato Takei è nato il 20 aprile 1937 a Los Angeles, in California, negli USA. Dopo l’attacco giapponese a Pearl Harbor, la sua famiglia venne inviata in un campo di internamento per giapponesi-americani e fino alla fine della II Guerra Mondiale vissero in alcuni di essi.

Nel 1966 George Takei cominciò a interpretare il ruolo per cui è celebre, quello di Hikaru Sulu in “Star Trek”. Ebbe anche un ruolo importante nel film del 1968 “Berretti verdi” (“The Green Berets”) ma ciò gli impedì di essere una presenza regolare in “Star Trek”. Il suo ruolo di timoniere dell’Enterprise venne preso da Pavel Chekov, interpretato da Walter Koenig. I due attori finirono per dover condividere il camerino ma ciò li portò a diventare amici.

LeVar Burton nel 2014

Levardis Robert Martyn “LeVar” Burton Jr. è nato il 16 febbraio 1957 a Landstuhl, nell’allora Germania Ovest, dove lavoravano i suoi genitori. È celebre soprattutto per il suolo del giovane Kunta Kinte nella versione originale della serie “Radici” e per quello di Geordi La Forge nella serie televisiva “Star Trek: The Next Generation”, interpretato anche in vari film legati alla saga. È anche regista e produttore televisivo.

Walter Koenig nel 2013

Walter Marvin Koenig è nato il 14 settembre 1936 a Chicago, nell’Illinois, negli USA. È conosciuto soprattutto per aver interpretato Pavel Chekov in “Star Trek”, nella serie originale, nei film e in alcune produzioni non ufficiali. Negli anni ’90 ha trovato fama anche per l’interpretazione di Alfred Bester nella serie “Babylon 5”.

l’8 settembre 1966 debuttò negli USA la serie televisiva “Star Trek”, oggi indicata anche come la serie originale o la serie classica per distinguerla da quelle prodotte nei decenni successivi.

“Star Trek” venne cancellata alla fine della terza stagione ma la serie cominciò a essere trasmessa in syndication su vari canali americani guadagnando nuovi fan. Questo successo, pur tardivo, portò all’organizzazione di un fandom organizzato e di convention. Oltre alle repliche degli episodi e alle attività del fandom, inizialmente c’erano solo fumetti ad aiutare a far crescere il movimento ma dopo qualche anno le cose cominciarono a cambiare.

All’inizio degli anni ’70 cominciarono a essere prodotte anche action figure e nel 1973 venne prodotta una serie animata. Con il crescente interesse verso la saga, Gene Roddenberry pianificò una nuova serie ma alla fine il ritorno di “Star Trek” avvenne nel 1979 al cinema con il primo di una serie di film. Il ritorno in televisione fu solo questione di tempo e nel 1987 la saga tornò con la serie “Star Trek: The Next Generation”, che portò un rinnovamento in quell’universo narrativo.

A 50 anni di distanza, quella ricerca di un’utopia sembra più attuale che mai. La serie originale di “Star Trek” ci ricorda che se vogliamo sperare di arrivarci dobbiamo avere il coraggio di andare là dove nessuno è mai giunto prima.

Nel corso di marzo è stata aperta una campagna di raccolta fondi sul sito web di Indiegogo per completare la post-produzione di un episodio, produrre altri tre episodi e coprire altri costi di produzione di “Star Trek Continues”, la serie web che continua le avventure della serie originale di “Star Trek”. Dopo il grande successo della raccolta fondi dell’inizio 2015 ne è iniziata un’altra chiamata “To Boldly Indiegogo”. Questa è del tipo flessibile, il che significa che la produzione verrà finanziata a prescindere da quanti soldi verranno raccolti. L’obiettivo è raccogliere 350.000 dollari, davvero molti per questo tipo di produzione.