Software

Blog che parlano di software.

MS-DOS 6

Microsoft ha annunciato il rilascio dei sorgenti delle versioni 1.25 e 2.0 del proprio sistema operativo MS-DOS, che sono stati resi disponibili sul sito GitHub, sotto la licenza libera / open source MIT. Nel 2014 quegli stessi sorgenti erano stati rilasciati al Computer History Museum ma con una licenza restrittiva, per pur motivi storici. Le versioni rilasciate sono vecchissime e Microsoft non accetterà richieste di modifiche inviate tramite il sistema di GitHub ma chiunque potrà liberamente non solo andare a leggersi il codice assembly ma anche sperimentarci, magari su una macchina virtuale.

Chris Wanstrath nel 2010

È arrivato l’annuncio dell’accordo che vede Microsoft acquistare il servizio di hosting per progetti software GitHub per 7,5 miliardi di dollari in azioni Microsoft. Le voci dell’accordo erano cominciate la scorsa settimana ma già due anni fa Microsoft aveva tentato l’acquisizione.

GitHub è un servizio di hosting per progetti software che utilizzano il software di controllo versione distribuito Git, una delle invenzione di Linus Torvalds, famoso soprattutto per essere il padre del sistema operativo Linux. L’azienda dietro al servizio venne fondata nel 2008 con sede legale a San Francisco, inizialmente come Logical Awesome e dal 2010 come GitHub, Inc. ottenendo rapidamente un grande successo.

Alluvione a Brisbane nel 2013 (Foto ShepsSnaps)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Computers & Geosciences” descrive una ricerca sulle possibilità di combinare intelligenza artificiale, Twitter e quella che viene chiamata in gergo “citizen science” per realizzare sistemi di preallarme per le comunità a rischio di alluvioni. Un team di ricercatori dell’Università britannica di Dundee guidati da Roger Wang ha cercato di creare soluzioni che possano permettere di rilevare il più rapidamente possibile i primi segni di pericolo per attivare le contromisure.

Il sistema a 50 qubit di IBM (Foto cortesia IBM)

IBM ha annunciato i progressi aziendali nel campo dei computer quantistici. Un processore con 20 qubit sarà disponibili in sistemi commerciali con offerte all’interno del proprio programma specifico per i sistemi quantistici IBM Q. Per i clienti sarà possibile accedere ai servizi via cloud e sviluppare applicazioni grazie al progetto QISKit, un kit di sviluppo open source per programmare sui computer quantistici. IBM ha anche annunciato la creazione di un prototipo di processore quantistico con 50 qubit.

Schermata di Movavi Photo Editor

Webmaster, blogger ma anche altre persone possono aver bisogno di programmi per effettuare vari tipi di elaborazione su fotografie. Ci sono soluzioni blasonate che però sono costose e pesanti ma per le esigenze della maggioranza degli utenti ci sono alternative molto più leggere. Mi è stato segnalato Movavi Photo Editor.