Doctor Who

Blog che parlano di Doctor Who

Doctor Who - Frontios

“Frontios” è un’avventura della ventunesima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1984. Segue “The Awakening” ed è composta da quattro parti, scritta da Christopher Bidmead e diretta da Ron Jones.

Il Tardis porta il Quinto Dottore (Peter Davison), Tegan (Janet Fielding) e Turlough (Mark Strickson) nel lontanissimo futuro, sul pianeta Frontios. Lì quello che potrebbe essere l’ultimo gruppo di esseri umani viventi lotta per sopravvivere a quelli che sembrano attacchi dal cielo.

Il giovane Plantagenet ha ereditato il comando della colonia dal padre ma non ha modo di contrastare le piogge di meteoriti che regolarmente si abbattono su Frontios. Il Dottore non dovrebbe interferire con gli eventi ma decide di aiutare i soccorsi ai coloni feriti dopo una di queste piogge. Non si tratta solo di rocce che cadono sul pianeta perché durante uno di questi eventi il Tardis viene distrutto.

Another Life di Peter Anghelides

Il romanzo “Another Life” di Peter Anghelides è stato pubblicato per la prima volta nel 2007. È inedito in Italia.

Il tempo a Cardiff è terribile ma ciò non può fermare le operazioni di Torchwood. Crimini fuori dal normale devono essere risolti perciò il Capitano Jack Harkness guida il suo team alla caccia di un criminale anche in condizioni difficili. Normalmente Torchwood non si occupa di serial killer ma ci sono situazioni che ne richiedono l’intervento, soprattutto quando il presunto colpevole muore e i delitti continuano ad avvenire.

Owen Harper sta dedicando molto tempo al mondo virtuale di “Second Reality”. Con l’aiuto tecnico di Toshiko Sato riesce a crearsi un alter-ego online adeguato alle sue esigenze. L’incontro virtuale con una sua ex ragazza sembra solo un altro momento della sua vita personale ma finisce per intersecarsi con la sua vita professionale riguardando anche le attività di Torchwood.

Only Human di Gareth Roberts

Il romanzo “Only Human” di Gareth Roberts è stato pubblicato per la prima volta nel 2005. È al momento inedito in Italia.

Il Nono Dottore vuole portare Rose Tyler e il Capitano Jack Harkness su Kegron Pluva ma il Tardis rileva una distorsione temporale causata da una macchina del tempo “sporca”. Il viaggio previsto deve attendere e il Dottore traccia la rotta per la Terra dell’inizio del XXI secolo.

I viaggiatori scoprono che c’è qualcosa di strano quando apprendono che un uomo vestito da uomo delle caverne è stato coinvolto in una rissa. Quando vanno all’ospedale in cui è stato portato, dove la sua presenza viene coperta da un falso allarme Ebola, il Dottore si rende conto che si tratta di un uomo di Neanderthal. Parlando con lui, capisce l’origine della distorsione temporale, che dev’essere eliminata per evitare altri problemi.

Doctor Who - The Masque of Mandragora

“The Masque of Mandragora” è la prima avventura della quattordicesima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1976. Segue “The Seeds of Doom” ed è composta da quattro parti, scritta da Louis Marks e diretta da Rodney Bennett.

Il Quarto Dottore (Tom Baker) sta mostrando a Sarah Jane Smith (Elisabeth Sladen) stanze e locali vari all’interno del Tardis e a un certo punto arrivano alla sala comandi secondaria. Il Dottore attiva lo schermo e vede che nel vortex c’è un’energia vivente, conosciuta come Mandragora Helix. Il Tardis viaggia attraverso di essa e, quando alla fine si rimaterializza e atterra, ne porta un frammento con sé.

Il Duca di San Martino sta morendo e spira esattamente nel giorno che l’astrologo Hieronymous ha previsto. Suo figlio Giuliano diventa il nuovo Duca ma non crede alle superstizioni e in realtà c’è una macchinazione portata avanti da Hieronymous assieme al Conte Federico per impadronirsi del ducato. L’arrivo del Dottore e Sarah Jane, che senza saperlo portano un frammento di energia aliena, rende la situazione ancor più pericolosa.

John Barrowman nel 2014

Il 22 ottobre 2006 debuttò la serie televisiva “Torchwood”, uno spin-off di “Doctor Who”.

Il produttore Russell T Davies cominciò a sviluppare un’idea riguardante una serie di fantascienza prima ancora di cominciare a lavorare sulla nuova serie di “Doctor Who”. Il termine “Torchwood” venne utilizzato in origine per indicare proprio “Doctor Who”, di cui è un anagramma, durante le riprese dei primi episodi per sviare attenzioni indesiderate. Quando Russell T Davies ricominciò a pensare alla sua idea, decise di farne uno spin-off di “Doctor Who” e di usare “Torchwood” come titolo.

La nuova serie venne sviluppata con l’idea che fosse orientata a un pubblico più adulto rispetto a quello della serie madre ma vennero costruiti vari collegamenti per dare un’idea delle funzioni dell’Istituto Torchwood. Nell’episodio “L’impero del lupo” (“Tooth and Claw”) ne viene spiegata l’origine, decisa dalla regina Vittoria dopo aver incontrato il Dottore e aver scoperto l’esistenza di minacce aliene.