Paleontologia

Blog che parlano di paleontologia

Ricostruzione di Hatzegopteryx thambema (Immagine Mark Witton)

Un articolo pubblicato sulla rivista “PeerJ” descrive una ricerca su uno pterosauro gigante che visse nell’odierna Transilvania nell’ultima parte del periodo Cretaceo. Chiamato Hatzegopteryx thambema, secondo i dottori Mark Witton dell’Università di Portsmouth e Darren Naish dell’Università di Southampton che ne hanno esaminato i resti fossili, poteva essere il predatore dominante nel suo ambiente.

Ricostruzione del Saccorhytus coronariusm (Immagine cortesia Jian Han)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature” descrive l’identificazione di quello che viene ritenuto il più antico antenato conosciuto degli esseri umani. Chiamato Saccorhytus coronariusm, 45 esemplari sono stati scoperti nel corso di scavi effettuati nell’odierna provincia dello Shaanxi, in Cina. Questo animale aveva una lunghezza attorno al millimetro, visse 540 milioni di anni fa ed è l’antenato dei deuterostomi, che includono vertebrati, echinodermi e altri animali ancora.

Aethiocarenus Burmanicus (Foto cortesia Oregon State University)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Cretaceous Research” descrive un insetto trovato in un pezzo d’ambra risalente a circa 100 milioni di anni fa. Un team della Oregon State University (OSU) l’ha studiato e vi ha trovato caratteristiche abbastanza diverse da quelle di qualsiasi altro insetto da meritare la creazione di un nuovo ordine tassonomico per la sua classificazione, avvenuta con il nome Aethiocarenus burmanicus per la sua specie.

Esemplari di Megistaspis hammondi (Immagine cortesia University of Adelaide)

Due articoli pubblicati in un brevissimo arco di tempo descrivono due ricerche sui trilobiti, artropodi molto diffusi nell’era Paleozoica. Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” descrive tre esemplari di trilobiti della specie Megistaspis hammondi di cui si è fossilizzata anche una parte dell’apparato digerente e le prime paia di zampe. Un articolo pubblicato sulla rivista “Geology” descrive la scoperta di un fossile di trilobite della specie Triarthrus eatoni assieme alle sue uova, le prime scoperte di questi animali.

Ricostruzione di Haplophrentis carinatus (Immagine cortesia Danielle Dufault/ROM)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature” descrive una ricerca sull’aplofrentide (Haplophrentis carinatus) e in generale del gruppo degli ioliti, o iolitidi, animali vissuti durante il periodo Cambriano, a partire da 530 milioni di anni fa circa. Un team di ricercatori dell’Università di Toronto ha raccolto le prove che questi animali sono imparentati con i brachiopodi (phylum Brachiopoda), invertebrati marini che esistevano già a quell’epoca di cui alcune specie esistono anche oggi.