NBA

Blog che parlano di basket NBA

Nella notte italiana Kobe Bryant ha giocato la sua ultima partita nell’NBA e ha salutato la lega a modo suo, segnando 60 punti nella vittoria contro gli Utah Jazz per 101-96. Neanche a dirlo, il campione dei Los Angeles Lakers ha segnato anche i punti decisivi per la vittoria ma questa è stata soprattutto la celebrazione di un giocatore che, amato e odiato, è già nella leggenda.

Martedi 27 ottobre, anche se in Italia sarà passata da un po’ la mezzanotte perciò tecnicamente sarà già mercoledi, partirà il campionato NBA 2015/2016. La scorsa stagione è stata influenzata anche da molti infortuni a giocatori importanti perciò in questa stagione quelli che riusciranno a tornare ad alti livelli faranno più che mai la differenza.

Scottie Pippen con i Chicago Bulls nel 1995

Scottie Maurice Pippen è nato il 25 settembre 1965 a Hamburg, nell’Arkansas, negli USA. Nei Chicago Bulls ha formato una coppia straordinaria con Michael Jordan vincendo assieme a lui e ad altri giocatori che si sono avvicendati nel corso delle stagioni 6 titoli NBA. Ha giocato anche negli Houston Rockets e nei Portland Trail Blazers ma senza vincere altri titoli.

Philip Douglas Jackson è nato il 17 settembre 1945 a Deer Lodge, nel Montana, negli USA. Come giocatore NBA, Phil Jackson ha vinto due titoli con i New York Knicks, anche se non ha realmente partecipato alla vittoria del primo per infortunio. Come allenatore, ha vinto 6 titoli NBA con i Chicago Bulls di Michael Jordan e 5 titoli NBA con i Los Angeles Lakers di Shaquille O’Neal e Kobe Bryant prima e con quelli di Kobe Bryant e Pau Gasol dopo. Ora è presidente del front office dei New York Knicks, che sta cercando di riportare ad alti livelli.

David Robinson nel 2006

David Maurice Robinson è nato il 6 agosto 1965 a Key West, in Florida, negli USA. Nel corso della sua carriera NBA, trascorsa tutta con i San Antonio Spurs, ha vinto il titolo NBA nella stagione 1998-1999 e nella stagione 2002-2003. Ha vinto le Olimpiadi con il Dream Team nel 1992 e nuovamente con la nazionale USA nel 1996. È stato inserito nella Hall of Fame del basket nel 2009.