Attualità

Blog riguardanti l’attualità

John Glenn riceve dal presidente Barack Obama la medaglia presidenziale della libertà (Foto NASA/BILL INGALLS)

Ci ha lasciati nella giornata di ieri John Glenn, il primo americano a compiere un volo orbitale. Era stato ricoverato in ospedale oltre una settimana fa ma non erano state fornite informazioni sui suoi problemi di salute. Tuttavia, una fonte legata alla famiglia aveva rivelato che le sue condizioni erano serie e i parenti erano da lui in ospedale.

Il 20 febbraio 1962, John Glenn fu il primo americano a compiere un volo orbitale sulla navicella Friendship 7. Immediatamente, divenne un eroe nazionale e venne onorato con la NASA Distinguished Service Medal, che gli venne consegnata direttamente dall’allora presidente degli USA John F. Kennedy.

Quando era ancora senatore, John Glenn tornò nello spazio come parte dell’equipaggio dello Space Shuttle Discovery, lanciato il 29 ottobre 1998 per la missione STS-95 della durata di 9 giorni. Glenn stabilì il record come l’essere umano più anziano ad aver viaggiato nello spazio avendo all’epoca ben 77 anni. Durante e dopo la missione, venne sottoposto a una serie di esami per uno studio geriatrico sulle reazioni di una persona anziana a una missione nello spazio.

NASA's Earth Observatory

Un articolo pubblicato sulla rivista “Environmental Research Letters” descrive una ricerca della NASA che ha utilizzato dati raccolti da vari satelliti per valutare l’impatto delle città americane sull’aumento delle temperature. Le conclusioni sono che nelle grandi città la temperatura è da 1° a 3° Celsius superiore a quella delle aree vicine ricche di vegetazione.

Il robot autostoppista hitchBOT a un'esibizione nel settembre 2014

La storia della distruzione del robot autostoppista hitchBOT (foto ©Archie) a Philadelphia si è diffusa rapidamente su Internet. La storia era particolare perché il protagonista era un robot ma sembrava che la sua disavventura fosse la conseguenza di un volgare atto di vandalismo, tanto più dopo che un video della sua distruzione era spuntato in rete. Invece, l’analisi del video prova che si tratta di un falso perciò ora la storia si è trasformata in un giallo con due sospettati.

Secondo uno studio descritto in un articolo pubblicato sulla rivista “Science”, tra 4,8 e 12,7 milioni di tonnellate di plastica sono state gettate negli oceani nel 2010 da persone che vivono entro 50 chilometri dalle coste. Nel corso di quell’anno, un totale di 275 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica sono stati generati in 192 nazioni costiere.

Fabiola Giannotti al rivelatore ATLAS (Foto cortesia Claudia Marcelloni/CERN. Tutti i diritti riservati)

Il CERN ha annunciato la nomina della scienziata italiana Fabiola Gianotti come nuovo direttore generale. La formalizzazione avverrà nella sessione di dicembre del Consiglio dei delegati che governa il CERN. Il mandato della Dottoressa Gianotti comincerà il 1 gennaio 2016 e avrà una durata di cinque anni. Sarà la prima donna a ricoprire quella carica.