Informatica

Blog che parlando di informatica

Reti neurali per predire la massa dei pianeti in formazione

Un articolo pubblicato sulla rivista “Astronomy and Astrophysics” mostra un esempio di utilizzo di una rete neurale e di un algoritmo di apprendimento profondo (deep learning) per ridurre i tempi per creare simulazioni della formazione di sistemi stellari ottenendo anche risultati migliori. Yann Alibert del NCCR PlanetS e dell’Università svizzera di Berna e Julia Venturini dell’International Space Science Institute (ISSI) di Berna e associata di PlanetS hanno sviluppato questo nuovo sistema che prevede la massa di un pianeta partendo dalle condizioni in cui si forma con un’eccellente accuratezza e una velocità molto più elevata dei modelli basati su equazioni differenziali.

IBM Q System One (Foto cortesia International Business Machines Corporation. Tutti i diritti riservati)

Al CES l’IBM ha annunciato il suo primo computer quantistico commerciale a 20 qubit chiamato IBM Q System One e l’IBM Q Quantum Computation Center per i propri clienti commerciali. Da diversi anni IBM stava sviluppando i propri sistemi quantistici IBM Q, anche grazie a test condotti permettendone ai clienti l’accesso via cloud e offrendo la possibilità di sviluppare applicazioni apposite, ora ha annunciato un sistema dichiarando un’affidabilità paragonabile a quella di un mainframe classico.

Una corte distrettuale della California ha approvato un accordo tra il produttore di PC Lenovo e un gruppo di clienti per concludere una class action iniziata dopo che su vari modelli di laptop Lenovo era stato scoperto un adware che causava serie vulnerabilità. Il produttore dei laptop pagherà un totale di 7,3 milioni di dollari mentre Superfish, il produttore dell’adware, pagherà un altro milione di dollari per chiudere definitivamente il contenzioso.

Jim Whitehurst nel 2010

IBM e Red Hat hanno annunciato di aver raggiunto un accordo con il quale IBM acquisterà tutte le azioni di Red Hat, il cui valore ha chiuso venerdi a 116,68 dollari, per 190 dollari ad azione pagati in contanti per un valore totale di circa 34 miliardi di dollari. Red Hat diventerà parte della divisione Hybrid Cloud di IBM mentre il suo amministratore delegato Jim Whitehurst entrerà nella dirigenza di IBM agli ordini dell’amministratore delegato Ginni Rometty. L’acquisizione è orientata soprattutto a fare di IBM un colosso nel campo dei servizi cloud.

MS-DOS 6

Microsoft ha annunciato il rilascio dei sorgenti delle versioni 1.25 e 2.0 del proprio sistema operativo MS-DOS, che sono stati resi disponibili sul sito GitHub, sotto la licenza libera / open source MIT. Nel 2014 quegli stessi sorgenti erano stati rilasciati al Computer History Museum ma con una licenza restrittiva, per pur motivi storici. Le versioni rilasciate sono vecchissime e Microsoft non accetterà richieste di modifiche inviate tramite il sistema di GitHub ma chiunque potrà liberamente non solo andare a leggersi il codice assembly ma anche sperimentarci, magari su una macchina virtuale.