Videogiochi

Blog che parlano di videogiochi

Peter Capaldi nel 2017

Peter Dougan Capaldi è nato il 14 aprile 1958 a Glasgow, in Scozia. Fin da bambino ha mostrato talento per la recitazione e per la musica ed è stato un fan di “Doctor Who” fin da quegli anni. Durante la sua adolescenza è stato cantante e chitarrista del gruppo musicale punk rock The Dreamboys, in cui il batterista era Craig Ferguson, un altro futuro attore professionista.

Parte della fama di Peter Capaldi è stata ottenuta dopo che ha cominciato a interpretare Malcolm Tucker in “The Thick of It”, una commedia satirica sul governo britannico. Tucker ricopre un ruolo di consulente del tipo chiamato spin doctor. Cominciata nel 2005, la serie è andata avanti con alcune pause fino al 2012 e Capaldi ha vinto un BAFTA e due British Comedy Awards. Ha interpretato quel ruolo anche nel suo spinoff “In the Loop”, trasmesso nel 2009.

Nel 2013 è stata annunciata la sua scelta per interpretare il Dodicesimo Dottore in “Doctor Who”. La sua interpretazione del Signore del Tempo è stata molto intensa, abbracciando una vasta gamma di emozioni. I suoi discorsi sono rimasti memorabili con tanti riferimenti a problemi come la guerra.

Nel ruolo del Dottore, Peter Capaldi ha partecipato anche alla produzione di alcuni videogiochi a cui ha prestato la sua voce, allo spinoff “Class” e al programma di beneficenza “Children in Need”. Ha lasciato il ruolo con l’episodio natalizio del 2017.

Schermata di "Quake"

Il 22 giugno 1996 id Software rilasciò la versione shareware per MS-DOS del videogioco “Quake”. Essa comprendeva il primo dei quattro episodi inclusi nella versione commerciale completa che cominciò a essere venduta anche assieme ad alcune mappe create per le partite in modalità multiplayer.

Yu Suzuki alla Game Developers Conference del 2011

La raccolta fondi sul sito Kickstarter per finanziare lo sviluppo del videogioco Shenmue 3, un seguito alla serie di RPG Shenmue, sta avendo un successo strepitoso. L’operazione è ambiziosa perché l’obiettivo era quello di raccogliere almeno due milioni di dollari. Ebbene, quell’obiettivo è stato raggiunto già nel primo giorno e in questo momento sono stati offerti 4.171.576 dollari da 48.771 sostenitori!

Schermata dall'originale videogioco Descent

Qualche giorno fa si è conclusa la campagna di raccolta fondi per “Descent: Underground”, un videogioco di tipo first-person-shooter (FPS), reboot del classico videogioco “Descent”. La raccolta è stata condotta usando il metodo del crowdfunding sul celebre sito Kickstarter. Per poter procedere con il finanziamento era necessario raccogliere 600.000 dollari, ne sono stati raccolti 601,773.

Console Atari 2600

DeepMind Technologies, un’azienda che si occupa di intelligenza artificiale acquistata da Google poco più di un anno fa, sta sviluppando una macchina in grado di usare con 49 classici videogiochi della console Atari 2600. Questo sistema, chiamato Deep Q-network (DQN), ha raggiunto una grande abilità nel giocare, tanto da superare le capacità degli esseri umani. Fin qui nulla di strano dato che ormai i computer sono in grado di battere gli umani anche in giochi complessi ma il fatto importante è che quest’intelligenza artificiale ha imparato a giocare da sola.