Recensioni

Blog recensioni

Effendi di Jon Courtenay Grimwood (edizione americana)

Il romanzo “Effendi” (“Effendi”) di Jon Courtenay Grimwood è stato pubblicato per la prima volta nel 2002. È il secondo romanzo della trilogia Arabesk e segue “Pashazade”. In Italia è stato pubblicato da Zona 42 nella traduzione di Chiara Reali.

Ashraf (Raf) al-Mansur è stato nominato Ispettore Capo della polizia di El Iskandryia (Alessandria d’Egitto), nell’impero Ottomano ma il suo primo caso rappresenta subito una grossa grana. Un’indagine porta alla scoperta del passato di Hamzah Effendi, l’uomo più ricco della città e il padre della ragazza che Raf avrebbe dovuto sposare.

Hamzah Effendi finisce per essere accusato di crimini di guerra in un caso che va ben oltre i confini dell’impero Ottomano e richiama l’attenzione delle potenze europee ma anche degli USA. Scontri politici internazionali cominciano a provocare il caos a El Iskandryia quando varie nazioni cominciano a usare vari mezzi per aumentare la loro influenza in Nord Africa.

Something in the Water di Trevor Baxendale

Il romanzo “Something in the Water” di Trevor Baxendale è stato pubblicato per la prima volta nel 2008. È inedito in Italia.

Il team del Capitano Jack Harkness è alla ricerca di chi, o cosa, sia riuscito a uccidere brutalmente un Weevil ma un vecchio amico di Jack lo avvisa tramite Gwen Cooper e Toshiko Sato che qualcosa di grosso sta succedendo. Le indagini portano a quelle che sembrano storie del folklore ma chi lavora per Torchwood sa che le storie più strane possono nascondere verità oscure.

Il dottor Bob Strong sta trattando una quantità crescente di malati con sintomi simili all’influenza la cui origine non è chiara. Nel frattempo, le sue preoccupazioni vanno verso Saskia Harden, una paziente con un passato di tentativi di suicidio che lo inquieta e nasconde qualcosa di strano.

L'orbita spezzata di John Brunner

Il romanzo “L’orbita spezzata” (“The Jagged Orbit”) di John Brunner è stato pubblicato per la prima volta nel 1969. Ha vinto il premio BSFA come miglior romanzo dell’anno. In Italia è stato pubblicato dalla Casa Editrice La Tribuna nel n. 48 di “Science Fiction Book Club”, dall’Editrice Nord nel n. 259 di “Cosmo Argento” e da Mondadori nel n. 173 di “Urania Collezione” nella traduzione di Gianni Montanari.

All’inizio del XXI secolo la segregazione razziale negli USA è diventata una totale separazione che però ha solo esacerbato le tensioni tra bianchi e neri con scontri sempre più violenti. I Gottschalks, una via di mezzo tra una lobby e un racket, ne approfittano per vendere armi a chiunque ma facendo leva sulle paure dei loro clienti peggiorano ulteriormente la situazione.

Le previsioni del futuro possono essere affidate a computer sofisticatissimi oppure a persone come Lyla Clay, una pitonessa che durante una trance indotta da droghe ha visioni del futuro. Per il giornalista Matthew Flamen, investigare sui rapporti tra i Gottschalks e il potere politico sembra una buona idea per tenere il proprio lavoro.

Il blu di Marte di Kim Stanley Robinson (edizione americana)

Il romanzo “Il blu di Marte” (“Blue Mars”) di Kim Stanley Robinson è stato pubblicato per la prima volta nel 1996. Ha vinto i premi Hugo e Locus. È il terzo romanzo della trilogia di Marte e segue “Il verde di Marte”. In Italia è stato pubblicato da da Fanucci nella traduzione di Annarita Guarnieri.

È passato oltre un secolo dall’arrivo della prima spedizione umana su Marte operazioni di terraformazione hanno ormai portato enormi cambiamenti su quello che era il pianeta rosso. L’acqua è allo stato liquido sulla superficie formando mari e fiumi. Sulla Terra l’acqua invece è diventata un grosso problema in seguito ai cambiamenti climatici.

I rapporti tra Terra e Marte rimangono tesi e il trattato tra i due pianeti segna una difficile pace. L’immigrazione dalla Terra cresce in continuazione e rappresenta un ulteriore motivo di dissidio tra le fazioni marziane. C’è ancora chi contrasta la terraformazione e considera i terrestri invasori da fermare.

Master of the House of Darts di Aliette de Bodard

Il romanzo “Master of the House of Darts” di Aliette de Bodard è stato pubblicato per la prima volta nel 2011. È il terzo della serie “Obsidian And Blood” e segue “Harbinger of the Storm”. È al momento inedito in Italia.

La guerra per l’incoronazione dell’imperatore Tizoc si è rivelata un fallimento con la cattura di pochi prigionieri da sacrificare nel corso delle grandi cerimonie da tenere per celebrare quell’evento. Come se non bastasse, uno dei prigionieri muore improvvisamente e la causa sembra di origine magica.

Il Gran Sacerdote dei Morti Acatl ha già compiuto diverse indagini su delitti connessi alla magia e all’intervento di qualche divinità ma la situazione è davvero delicata. Tizoc è diventato imperatore in circostanze uniche e se non riuscirà ad assicurarsi il favore degli dei le prospettive per il futuro sono di gravi instabilità.