Recensioni

Doctor Who - Frontios

“Frontios” è un’avventura della ventunesima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1984. Segue “The Awakening” ed è composta da quattro parti, scritta da Christopher Bidmead e diretta da Ron Jones.

Il Tardis porta il Quinto Dottore (Peter Davison), Tegan (Janet Fielding) e Turlough (Mark Strickson) nel lontanissimo futuro, sul pianeta Frontios. Lì quello che potrebbe essere l’ultimo gruppo di esseri umani viventi lotta per sopravvivere a quelli che sembrano attacchi dal cielo.

Il giovane Plantagenet ha ereditato il comando della colonia dal padre ma non ha modo di contrastare le piogge di meteoriti che regolarmente si abbattono su Frontios. Il Dottore non dovrebbe interferire con gli eventi ma decide di aiutare i soccorsi ai coloni feriti dopo una di queste piogge. Non si tratta solo di rocce che cadono sul pianeta perché durante uno di questi eventi il Tardis viene distrutto.

Mindstar Rising di Peter F. Hamilton

Il romanzo “Mindstar Rising” di Peter F. Hamilton è stato pubblicato per la prima volta nel 1993. È il primo della trilogia di Greg Mandel. È inedito in Italia.

Durante il periodo trascorso nell’esercito britannico, Greg Mandel ha fatto parte della brigata Mindstar, dove il suo corpo è stato alterato per fornirgli poteri psichici. Tornato alla vita civile, usa le sue capacità di intuito e di rilevazione delle emozioni per un’attività di investigatore privato.

Quando la Event Horizon, una grossa azienda all’avanguardia nel campo tecnologico, subisce quelli che sospetta essere atti di sabotaggio industriale, il suo fondatore Philip Evans si rivolge a Greg Mandel. Il team della sicurezza interna all’azienda non è stato in grado di scoprire i sabotatori perciò serve l’aiuto esterno di qualcuno in grado di scoprire al volo se qualche dipendente sta mentendo. Le capacità di Mandel mettono in luce una situazione più complessa del previsto.

Zucchero filato volante di Fernando Camilleri

Il romanzo “Zucchero filato volante” di Fernando Camilleri è stato pubblicato per la prima volta nel 2016 da Eretica Edizioni.

Felice sta tornando a casa sulla strada che costeggia il bosco di Alerte quando sente la melodia di un flauto. Quando va a indagare per capire chi stia suonando quello strumento si imbatte in uno strano nano ma a quel punto si rende conto che il vialetto che ha percorso per inoltrarsi nel bosco è sparito.

Ad Alerte cominciano a verificarsi strani avvenimenti. Alcune persone svaniscono lasciando tracce di sangue, molto probabilmente morte ma come? Alcune morti sembrano normali fatti di cronaca nera ma dietro c’è qualcosa di anomalo. È possibile che tutto ciò sia collegato a una presenza nel bosco? Qualcuno chiama il Difensore, riuscirà a risolvere il mistero?

Jihae durante un'esibizione nel 2010

Il 18 dicembre (il 20 dicembre in Italia) è terminata la miniserie “Marte”.

“Marte” (“Mars”) è un docudrama, in parte un documentario dedicata ai programmi spaziali con filmati d’archivio e interviste a persone coinvolte in vari modi e in parte un telefilm che racconta la storia della prima spedizione su Marte con astronauti a partire dal 2033. Le due parti sono mescolate in modo da dare una maggiore impressione di verosimiglianza agli eventi del futuro, come se fossero una continuazione di quelli della parte documentaristica.

La miniserie, che consiste di 6 episodi, è basata sul libro “How We’ll Live on Mars” di Stephen Petranek, un giornalista che ha illustrato i possibili sviluppi del programma spaziale americano e la possibilità che esseri umani vivano sul pianeta Marte entro il 2027. Quest’idea è basata su una serie di fattori che includono sviluppi tecnologici e scientifici ma anche economici perché ci sono anche aziende private che stanno cominciando ad aprire un vero e proprio mercato nello spazio che include commercio e turismo.

Another Life di Peter Anghelides

Il romanzo “Another Life” di Peter Anghelides è stato pubblicato per la prima volta nel 2007. È inedito in Italia.

Il tempo a Cardiff è terribile ma ciò non può fermare le operazioni di Torchwood. Crimini fuori dal normale devono essere risolti perciò il Capitano Jack Harkness guida il suo team alla caccia di un criminale anche in condizioni difficili. Normalmente Torchwood non si occupa di serial killer ma ci sono situazioni che ne richiedono l’intervento, soprattutto quando il presunto colpevole muore e i delitti continuano ad avvenire.

Owen Harper sta dedicando molto tempo al mondo virtuale di “Second Reality”. Con l’aiuto tecnico di Toshiko Sato riesce a crearsi un alter-ego online adeguato alle sue esigenze. L’incontro virtuale con una sua ex ragazza sembra solo un altro momento della sua vita personale ma finisce per intersecarsi con la sua vita professionale riguardando anche le attività di Torchwood.