Star Trek

Alex Kurtzman alla San Diego Comic Con International del 2014

La CBS ha annunciato ufficialmente il lancio di una nuova serie televisiva di Star Trek che debutterà nel gennaio 2017. Una particolarità è che è prevista un’anteprima in televisione ma poi negli USA la serie sarà disponibile esclusivamente su CBS All Access, il servizio di video on demand e in diretta che permette di vedere a pagamento programmi in streaming mentre all’estero verrà distribuita su varie piattaforme. La notizia è stata accolta dai fan di Star Trek con eccitazione ma anche timori.

Il cast originale della serie web Star Trek: New Voyages (Foto cortesia Star Trek: New Voyages/Phase II. Tutti i diritti riservati)

Sta avendo successo la campagna di raccolta fondi sul sito Kickstarter per coprire i costi delle prossime riprese di “Star Trek: New Voyages/Phase II”, la serie web che continua le avventure della serie classica di “Star Trek”. Servivano 20.000 dollari per coprire i costi base delle riprese in programma per il luglio 2015 e in questo momento le offerte hanno raggiunto i 24,205 dollari.

È appena arrivata la notizia della morte dell’attore Leonard Nimoy. Soffriva da tempo di broncopneumopatia cronica ostruttiva, una malattia cronica che limita il flusso d’aria nei polmoni. In questo caso, la malattia era arrivata al suo ultimo stadio e pochi giorni fa Nimoy era stato ricoverato d’urgenza in ospedale per forti dolori al petto.

Il cast di Star Trek Continues. Dalla sinistra: Vic Mignogna, Kim Stinger, Christopher Doohan, Chuck Huber, Michele Specht e Grant Imahara (Foto Eva Rinaldi)

Si è appena conclusa la campagna di raccolta fondi sul sito Kickstarter per altri due episodi di “Star Trek Continues”, la serie web che continua le avventure della serie classica di “Star Trek”. Servivano 100.000 dollari per portare avanti il progetto, ne sono stati raccolti 214,584 e ciò permetterà di creare anche nuovi set per la sezione ingegneria dell’Enterprise e per un pianeta da inserire in uno degli episodi.

“Star Trek Continues” è una produzione no-profit e per questo motivo autorizzata da CBS, proprietaria dei diritti sulla celeberrima saga. Lo scopo di questa serie web è quella di raccontare gli ultimi due anni della missione quinquennale dell’Enterprise, una continuazione della serie originale. È stata sviluppata da Vic Mignogna, che interpreta anche il capitano Kirk.

Jeri Ryan nel 2012

Il 16 gennaio 1995 debuttò la serie televisiva “Star Trek: Voyager”, ambientata nella stessa epoca della serie “Star Trek: Deep Space Nine”, che in quel periodo andava ancora in onda.

Secondo me “Star Trek: Voyager” ha più difetti che pregi ed è la serie che ha segnato la decadenza di Star Trek. È durata sette stagioni ma non è riuscita a realizzare il suo potenziale. Invece di arrivare là dove nessuno era mai giunto prima, è la serie che ha cominciato ad andare pigramente dove tutti erano già arrivati da tempo.