L’ira del Creatore di Andrea Micalone

L'ira del Creatore di Andrea Micalone
L’ira del Creatore di Andrea Micalone

Il romanzo “L’ira del Creatore” di Andrea Micalone è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. È il quinto volume della saga de “Il Tramonto della Luna” e segue “Il Diadema di Ossa“.

Il Norrendal sembra ormai nella morsa di una tirannia e i pochi che conoscono la verità sul Nemico devono agire in clandestinità rischiando continuamente la vita e pagando un caro prezzo. Ormai anche l’idea di alleanze improbabili e nel passato impensabili rimane tra le poche speranze rimaste.

La scoperta degli ultimi segreti del Nemico e dei suoi reali poteri potrebbe dare un altro colpo ai piani della resistenza. Sarà necessario ricorrere a tutto il coraggio ma anche all’astuzia per impedire al Nemico di ottenere il potere assoluto ma saranno sufficienti contro forze a dir poco soverchianti?

Ne “L’ira del Creatore”, Andrea Micalone riprende la saga fantasy de “Il Tramonto della Luna” nel punto in cui aveva finito “Il Diadema di Ossa”. I vari romanzi costituiscono le parti di una storia più ampia perciò è necessario aver letto i precedenti per poter capire cosa stia succedendo in questo quinto libro e chi siano i suoi protagonisti.

In queste saghe composte da vari romanzi, c’è sempre il pericolo che le idee si esauriscano e a un certo punto la narrazione prosegua stancamente. Da questo punto di vista potete stare tranquilli perché ne “L’ira del Creatore” Andrea Micalone riesce invece ad alzare in qualche modo la posta con altri colpi di scena.

I libri precedenti sono caratterizzati dal tentativo di creare una saga fantasy che usa basi già viste, a cominciare da razze come nani, troll, draghi e altri ancora ma sviluppando la trama evitando i cliché tipici di questo genere. Ne “L’ira del Creatore” Andrea Micalone continua con questo stile cercando di offrire al lettore reali sorprese, sfruttando pienamente le basi di questa saga.

Spesso nelle storie fantasy la cosmogonia è un elemento di contorno che serve a dare un po’ di spessore alle civiltà inventate. In questo caso invece Andrea Micalone la sfrutta facendola diventare un fattore fondamentale all’interno della trama. L’autore aveva già in qualche modo “seminato” pezzi di trama per svilupparli in un libro successivo e anche stavolta ha mostrato come tutti i romanzi formino un’unica storia coerente.

Chi ha letto i precedenti romanzi della saga de “Il Tramonto della Luna” ha già familiarità con le grandi avventure che devono affrontare i protagonisti. Anche qui ci sono battaglie grazie all’entrata in campo di altre razze, a cominciare dai troll, alternate ad altre prove in cui qualche personaggio deve usare l’intelligenza piuttosto che forza e coraggio.

In tutti i casi, i personaggi rischiano in continuazione la vita e quelli che si oppongono all’avversario conosciuto in origine come la Mente sanno che la loro sconfitta significherà il suo dominio completo anche oltre il Norrendal. I personaggi sono tanti, anche perché c’è sempre qualcuno che viene ucciso e altri che vengono introdotti. Andrea Micalone ha aggiunto al romanzo un’appendice per aiutare il lettore a ricordarseli, soprattutto per chi ha letto i libri precedenti quando sono stati pubblicati.

“L’ira del Creatore” rappresenta, forse, la parte finale della saga de “Il Tramonto della Luna”, una grande epica fantasy in cui Andrea Micalone ha dimostrato che è ancora possibile scrivere storie di questo genere che abbiano qualche elemento originale. Data una serie di ingredienti sta alla bravura del cuoco mischiarli in modo diverso per ottenere un nuovo piatto. Secondo me siamo in presenza di un eccellente piatto perciò consiglio questa saga a tutti gli appassionati di fantasy. È disponibile in formato Kindle su Amazon Italia e in formato ePub su IBS.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *