Buon compleanno Christopher Lloyd!

Christopher Lloyd nel 2015
Christopher Lloyd nel 2015

Christopher Allen Lloyd (foto ©Gage Skidmore) è nato il 22 ottobre 1938 a Stamford, nel Connecticut, negli USA.

Christopher Lloyd cominciò la sua carriera di attore negli anni ’60 in produzioni teatrali. Soprattutto negli anni ’70 lavorò parecchio a Broadway e cominciò anche a trovare parti in produzioni televisive e cinematografiche. Il suo debutto al cinema fu nel film “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (“One Flew Over the Cuckoo’s Nest”) del 1975. Il suo primo ruolo importante in televisione fu quello del Reverendo Jim Ignatowsk nella serie “Taxi”, per il quale vinse l’Emmy come Miglior attore non protagonista in una serie comica nel 1982 e 1983.

All’inizio degli anni ’80 Christopher Lloyd ebbe alcune parti in film di generi molto diversi come “Il postino suona sempre due volte” (“The Postman Always Rings Twice”) del 1981, “Star Trek III – Alla ricerca di Spock” (“Star Trek III: The Search for Spock”) del 1984 e “Le avventure di Buckaroo Banzai nella quarta dimensione” (“The Adventures of Buckaroo Banzai Across the 8th Dimension”) del 1984.

Christopher Lloyd cominciò a interpretare Emmett “Doc” Brown, il suo personaggio cinematografico più iconico nel film del 1985 “Ritorno al futuro” (“Back to the Future”). Fu la sua prima partecipazione a film diretti da Robert Zemeckis, al quale seguirono “Chi ha incastrato Roger Rabbit” (“Who Framed Roger Rabbit?”) del 1988, “Ritorno al futuro – Parte II” (“Back to the Future – Part II”) del 1989 e “Ritorno al futuro – Parte III” (“Back to the Future – Part III”) del 1990. Venne prodotta anche una serie televisiva a cartoni animati con alcuni spezzoni dedicati a Doc Brown con Bill Nye che andò in onda tra il 1991 e il 1992.

All’inizio degli anni ’90, i tanti film a cui partecipò Christopher Lloyd includono “La famiglia Addams” (“The Addams Family”) del 1991 e il suo seguito “La famiglia Addams 2” (“Addams Family Values”) del 1993, in cui interpreta zio Fester, fino a “Martin il marziano” (“My Favorite Martian”) del 1999. In quegli anni ebbe parti in vari film TV e serie televisive, ad esempio fu tra i protagonisti in “Deadly Games”, trasmessa tra il 1995 e il 1996.

Anche nello scorso decennio Christopher Lloyd ha continuato a dividersi tra cinema a televisione con parti da protagonista nelle serie “I Dream” del 2004, “Clubhouse” del 2005 e “Una pupa in libreria” (“Stacked”) del 2005/2006 e come personaggio ricorrente in varie stagioni della serie “Cyberchase”. Alla fine del decennio ha ripreso il ruolo di Doc Brown in una serie di videogiochi dedicati alla serie di Ritorno al futuro rilasciati nel corso degli anni.

Negli ultimi anni Christopher Lloyd ha continuato ad apparire in varie serie televisive come guest star, da “Fringe” a “Granite Flats”, da “The Big Bang Theory” a “12 Monkeys” prestando la sua voce nella serie animata “Over the Garden Wall”. Alcuni film a cui ha partecipato sono in varie fasi di produzione.

Christopher Lloyd è un attore che ha alle spalle una straordinaria quantità di ruoli ma per molti versi non è apprezzato come merita. È capace di grandi trasformismi passando da un klingon a zio Fester e in generale ha una grande espressività e per questi motivi i suoi fan giustamente lo adorano.

18 Comments


  1. Devo riconoscere che non conosco tale attore forse troppo lontano dalla mia età! Peccato non averne potuto apprezzare le straordinarie capacità artistiche!

    Reply

    1. Magari l’hai visto più volte ma non te ne ricordi perché a volte cambia notevolmente aspetto per le esigenze del film/telefilm.

      Reply

  2. Auguri Doc!!! Attore straordinario e versatile ma per me resterà sempre il mitico Doc Brown della trilogia Back to the Future ?

    Reply

    1. È parte del suo problema: è conosciutissimo per quel ruolo ma pochi conoscono decenni della sua attività.

      Reply

  3. Per me sarà Doc e lo zio Fester per sempre! Grandissimo attore!

    Reply

  4. tantissimi auguri
    non sapevo fosse il suo compleanno
    un vero personaggio

    Reply

  5. Bravissimo! Io lo adoro. L’ho conosciuto con Ritorno al futuro e poi l’ho ritrovato in varie parti, sia film che serie tv. Doc e zio fester però sono quelle che ho amato di più.

    Reply

  6. Non sapevo che avesse fatto così tanti film e che la sua carriera fosse così intensa io lo ricordo come “Doc” Brown in Ritorno al Futuro e nella Famiglia Adams. Bello aver letto dei suoi numerosi lavori cinematografici!

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *