2018

Rhabdastrella globostellata (Foto cortesia Paco Cárdenas)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Ecology & Evolution” descrive la scoperta di prove dell’esistenza di spugne circa 630 milioni di anni fa, nell’era Neoproterozoica. Un team di ricercatori dell’Università della California a Riverside (UCR) ha trovato un biomarcatore in un fossile risalente a quell’era chiamato 26-metilstigmastano o semplicemente 26-mes che viene prodotto solo dalle spugne. In generale, si tratta della più antica prova di vita animale e quindi multicellulare.

Un'autentica esperienza da nativo americano di Rebecca Roanhorse

Il racconto breve “Un’autentica esperienza da nativo americano” (“Welcome to Your Authentic Indian Experience™”) di Rebecca Roanhorse è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. Ha vinto i premi Hugo, Nebula, e quello della rivista Apex come miglior racconto breve dell’anno. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction nella traduzione di Marzio Petrolo.

Jesse Turnblatt è una guida turistica un po’ particolare dato che offre ai clienti della sua agenzia tour virtuali che forniscono esperienze da nativi americani. Un serio problema è dato dal fatto che i turisti si aspettano ciò che vedono nei film e rimangono delusi se Jesse propone qualcosa di diverso, anche se più autentico. Quando si ha una moglie, un mutuo da pagare e un capo che ti tiene d’occhio non resta che dare al cliente ciò che vuole. Un giorno un cliente mostra un interesse genuino ma la situazione diventa complicata in modi imprevisti.

Sono passati oltre 40 anni da quando George Lucas diede inizio a una delle saghe più fortunate della storia del cinema con il film che per anni fu intitolato semplicemente “Guerre stellari”. Assieme ai suoi seguiti, ha condotto generazioni di fan verso la Forza. Si può discutere sul fatto che la trilogia di prequel abbia allontanato più fan di quanti ne abbia portati ma la Disney, da anni proprietaria della saga, sta portando avanti un lavoro a lungo termine con gli ultimi film e le varie serie televisive a cartoni animati.

I gadget costituiscono oggetti importanti per molti fan e ciò è vero anche per quanto riguarda la saga di Guerre stellari. Quasi vent’anni fa arrivarono i primi prodotti Lego a tema e da allora l’assortimento è stato aggiornato andando di pari passo con le nuove produzioni televisive e cinematografiche.

Balena grigia orientale (Foto cortesia Anna Brüniche-Olsen)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Biology Letters” descrive una ricerca genetica sulle popolazioni di balene grigie che vivono nell’Oceano Pacifico occidentale e orientale per cercare indizi che aiutino a capire la disparità delle loro popolazioni. Il pofessor Andrew DeWoody della Purdue University e la sua collaboratrice, la ricercatrice postdoc Anna Brüniche-Olsen hanno confrontato il DNA di 77 balene grigie occidentali e 135 orientali scoprendo una divergenza genetica tra le due popolazioni, tuttavia vi sono alcuni incroci e una diversità genetica che offre speranze per il loro futuro.

War Dogs di Greg Bear

Il romanzo “War Dogs” di Greg Bear è stato pubblicato per la prima volta nel 2014. È il primo libro della trilogia con lo stesso nome. È al momento inedito in Italia.

Il sergente Michael Venn è uno Skyrine (Sky+marine), parte di un corpo internazionale specializzato nel combattere contro gli Antag (Antagonisti), gli alieni che hanno raggiunto Marte. Nel suo ultimo tour viene inviato sul Rosso (Marte) ma la flotta terrestre viene attaccata in orbita dagli Antag e solo una parte sopravvive e riesce ad atterrare. Armi, equipaggiamento, provviste e soprattutto aria sono limitati.

Al gruppo di Venn non resta che cercare risorse su Marte nella speranza di trovare aria, acqua e cibo mentre cercano di mettersi in contatto con altri gruppi di sopravvissuti o ricevere messaggi da astronavi terrestri con informazioni sulle posizioni degli Antag. L’impatto di una cometa suggerisce che gli Antag siano capaci di controllarne la traiettoria. Una speranza per gli Skyrine arriva dall’incontro con una Muskie, figlia di terrestri arrivati su Marte decenni prima per colonizzarlo.