2018

Un possibile momento del Episodio pluviale del Carnico (Immagine cortesia Davide Bonadonna. Tutti i diritti riservati)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Communications” descrive una ricerca sul legame tra la diversificazione avvenuta tra i dinosauri alla fine del periodo Triassico e un evento conosciuto come Episodio pluviale del Carnico, avvenuto attorno a 232-234 milioni di anni fa. Secondo un team di ricercatori, nel mezzo di quel periodo di cambiamenti climatici i dinosauri cominciarono a prosperare evolvendosi in molte specie diverse approfittando anche dell’estinzione di altri animali.

Il dottor Henry Goodsir (Paul Ready) in Primo colpo vincente, ragazzi (Immagine cortesia AMC Studios / Amazon. Tutti i diritti riservati)

“Primo colpo vincente, ragazzi” (“First Shot a Winner, Lads”) è il quinto episodio della serie “The Terror”, un adattamento del romanzo “La scomparsa dell’Erebus” (“The Terror”) di Dan Simmons, e segue “Punito come un mozzo”.

Nota. Quest’articolo contiene spoiler su “Primo colpo vincente, ragazzi”.

Il dottor Henry Goodsir (Paul Ready) cerca di imparare la lingua Inuit da Lady Silence (Nive Nielsen) per ottenere informazioni sulla creatura che sta lentamente uccidendo l’equipaggio ma alla fine lui e alcuni ufficiali riescono solo a ottenere un nome, Tuunbaq. Il Capitano Francis Crozier (Jared Harris) sembra più interessato a quanto whiskey è rimasto da bere.

Avviso. Questa recensione contiene molti spoiler sull’ottava stagione della serie “The Walking Dead”!

Il 15 aprile (il 16 aprile in Italia) è terminata la settima stagione della serie “The Walking Dead”.

L’ottava stagione è stata prodotta e trasmessa con il formato ormai diventato usuale: 16 episodi dei quali 8 sono stati trasmessi tra ottobre e dicembre 2017 e gli altri 8 tra febbraio e aprile 2017. Il calo di audience che si era visto nella settima stagione si è decisamente accentuato, tanto che, se non consideriamo chi registra gli episodi, rispetto ai record della sesta stagione l’audience si è praticamente dimezzata.

L’anno scorso quel calo poteva essere un segno che molti spettatori si stavano stufando della serie. Quest’anno è un chiaro segnale che qualcosa davvero non va più. Si tratta del calo di qualità? Della delusione per lo sviluppo degli ultimi archi narrativi rispetto alle premesse? Di una combinazione di entrambi?

La settima stagione di “The Walking Dead” era finita con uno scontro del gruppo di Alexandria, Hilltop e del Regno, con i Salvatori di Negan. Com’era chiaro fin da subito, si è trattato solo dell’inizio di un arco narrativo che ha occupato tutta l’ottava stagione in cui è stata sviluppata la guerra tra le due fazioni.

Cosmocopia di Paul Di Filippo

Il romanzo “Cosmocopia” (“Cosmocopia”) di Paul Di Filippo è stato pubblicato per la prima volta nel 2008. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1653 di “Urania” nella traduzione di Marcello Jatosti.

Frank Lazorg è un artista specializzato in disegni per fumetti e illustrazioni che è stato molto famoso ma dopo aver avuto un ictus non riesce più a riprendere la sua attività. La sua situazione è resa ancor peggiore dal fatto che il suo grande rivale Rokesby Marrs ha tratto vantaggio dalle sue sventure e sta sfornando una gran quantità di opere che imitano lo stile di Lazorg.

Tutto sembra perduto quando Frank Lazorg riceve un pacchetto inviato da uno stregone contenente una polvere molto particolare con la promessa di effetti positivi. L’uomo comincia a prendere una quantità crescente della polvere e la sua salute sembra migliorare notevolmente. La sua vecchia modella Velina Malaspina risponde al suo invito ma le cose non vanno come Lazorg sperava e la sua reazione lo porta a commettere l’irreparabile. In un caos emotivo, finisce in un altro universo dove incontra Grucciasentina e tutto cambia.

Peter Capaldi nel 2017

Peter Dougan Capaldi è nato il 14 aprile 1958 a Glasgow, in Scozia. Fin da bambino ha mostrato talento per la recitazione e per la musica ed è stato un fan di “Doctor Who” fin da quegli anni. Durante la sua adolescenza è stato cantante e chitarrista del gruppo musicale punk rock The Dreamboys, in cui il batterista era Craig Ferguson, un altro futuro attore professionista.

Parte della fama di Peter Capaldi è stata ottenuta dopo che ha cominciato a interpretare Malcolm Tucker in “The Thick of It”, una commedia satirica sul governo britannico. Tucker ricopre un ruolo di consulente del tipo chiamato spin doctor. Cominciata nel 2005, la serie è andata avanti con alcune pause fino al 2012 e Capaldi ha vinto un BAFTA e due British Comedy Awards. Ha interpretato quel ruolo anche nel suo spinoff “In the Loop”, trasmesso nel 2009.

Nel 2013 è stata annunciata la sua scelta per interpretare il Dodicesimo Dottore in “Doctor Who”. La sua interpretazione del Signore del Tempo è stata molto intensa, abbracciando una vasta gamma di emozioni. I suoi discorsi sono rimasti memorabili con tanti riferimenti a problemi come la guerra.

Nel ruolo del Dottore, Peter Capaldi ha partecipato anche alla produzione di alcuni videogiochi a cui ha prestato la sua voce, allo spinoff “Class” e al programma di beneficenza “Children in Need”. Ha lasciato il ruolo con l’episodio natalizio del 2017.