Due specie di ittiosauri potrebbero essere in realtà una sola

Diagramma di scheletro di Ichthyosaur communis del 1824
Diagramma di scheletro di Ichthyosaur communis del 1824

Un articolo pubblicato sulla rivista “Journal of Systematic Palaeontology” descrive una ricerca che propone una revisione tassonomica tra gli ittiosauri, rettili marini vissuti nel periodo Triassico e nel Cretaceo. Dean Lomax, paleontologo dell’Università di Manchester, e la professoressa Judy Massare del Brockport College hanno studiato fossili appartenenti alle specie Ichthyosaurus communis e Ichthyosaurus intermedius concludendo che sono in realtà la stessa specie.

I fossili di ittiosauri sono conosciuti da secoli ma solo nel XIX secolo cominciarono seri studi tassonomici e nel caso di questi rettili marini nel 1821 venne descritta la specie che venne chiamata Ichthyosaurus communis. Negli anni successivi vennero identificate molte altre specie di ittiosauri ma cominciò anche la confusione in seguito alla descrizione di un’altra specie che venne chiamata Ichthyosaurus intermedius.

Fin dall’inizio l’Ichthyosaurus communis e l’Ichthyosaurus intermedius vennero visti come due specie strettamente imparentate ma l’assegnazione di fossili a una o all’altra specie divenne presto un notevole problema. Come spesso succede nel campo della paleontologia, gli esemplari trovati erano in molti casi incompleti e ciò rendeva ancor più difficile identificarne la specie.

Questa situazione è andata avanti per oltre un secolo ma negli anni ’70 del XX secolo il paleontologo Chris McGowan suggerì la possibilità che l’Ichthyosaurus communis e l’Ichthyosaurus intermedius fossero in realtà la stessa specie, in termini tecnici sono sinonimi. Ciò diede inizio a una serie di discussioni tra gli studiosi che sono andate avanti per decenni ma ora Dean Lomax e Judy Massare ritengono di aver trovato le prove che McGowan aveva ragione.

I due ricercatori hanno accumulato un’esperienza notevole esaminando migliaia di fossili di ittiosauri di varie specie, negli anni scorsi hanno descritto tre nuove specie appartenenti a questo gruppo di rettili e hanno proposto una revisione di specie storiche. In sostanza, hanno le conoscenze specialistiche adatte a esaminare al meglio fossili di ittiosauri e le ricerche sui fossili scoperti finora.

La distinzione tra Ichthyosaurus communis e Ichthyosaurus intermedius venne basata sulla morfologia dei loro denti. Gli esemplari descritti in origine sono andati persi perciò i nuovi esami sono stati fatti basandosi sulla documentazione dell’epoca che è sopravvissuta e su altri fossili.

Leggendo le descrizioni delle differenze tra le due specie, Dean Lomax e Judy Massare hanno spiegato le loro obiezioni fornendo contro-esempi che ne mostrano le incongruenze. In sostanza, le diverse caratteristiche dei denti rilevate nei primi fossili studiati quasi due secoli fa che avevano portato alla classificazione di due specie sono state trovate assieme in altri fossili.

La ricerca riporta una serie di esempi che mostrano una varietà di caratteristiche individuali che ha convinto Dean Lomax e Judy Massare che la distinzione tra Ichthyosaurus communis e Ichthyosaurus intermedius sia stata un errore. Se non ci saranno contestazioni, una discussione che va avanti da molto tempo potrebbe terminare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *