I fondatori della piattaforma di trading di criptovalute BitMEX accusati di violare norme antiriciclaggio

La home page di BitMEX
La home page di BitMEX

I fondatori di BitMEX, nota piattaforma di trading di criptovalute, sono stati formalmente accusati di violazione delle norme antiriciclaggio degli USA. Uno di essi, Samuel Reed, è stato già arrestato mentre Arthur Hayes, Ben Delo e Gregory Dwyer sono ricercati. In effetti, le accuse sono molteplici perché BitMEX è anche accusata di operare negli USA senza l’autorizzazione della CFTC (Commodity Futures Trading Commission). In agosto, BitMEX aveva annunciato l’introduzione di procedure di verifica dell’identità degli operatori ma evidentemente è stato troppo poco e troppo tardi.

BitMEX è nata nel 2014 con la sede principale alle Seychelles che da tempo è al centro di controversie. Per certi versi ciò è normale ne campo delle criptovalute perché nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi in inglese) le regole possono essere vaghe e certamente meno strette rispetto a quelle del mondo della finanza classica. D’altra parte, nel caso di BitMEX da tempo sono cominciate le accuse di coinvolgimento in varie attività illegali. Ora la contestazione di violazioni delle norme antiriciclaggio degli USA ha portato a un’azione penale da parte di una procura distrettuale di New York.

Molte persone hanno abbracciato il mondo delle criptovalute perché diverso da quello delle banche e della finanza classica ma le accuse della CFTC indicano comportamenti simili a quelli di aziende che vogliono nascondere le loro attività. Infatti, i fondatori di BitMEX sono accusati di operare attraverso un labirinto di entità aziendali, il che è tipico di chi vuol nascondere movimenti di denaro.

Per quanto riguarda le transizioni in Bitcoin, BitMEX avrebbe ricevuto l’equivalente di oltre 11 miliardi di dollari in depositi guadagnando oltre un miliardo di dollari in commissioni mentre conduceva attività negli USA e accettando ordini e fondi da clienti americani.

Una corte dovrà giudicare le accuse e sarà interessante vedere i risultati. Dopo che la notizia è stata resa pubblica, c’è stato un ribasso generale nel campo delle criptovalute e dopo un po’ è cominciata una risalita. Una pulizia nel mondo del trading di criptovalute è utile per rendere quel mercato più robusto e appetibile anche per chi vuole ottenere guadagni onesti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *