Identificata una specie di trilobiti chiamata Gravicalymene bakeri in onore dell’attore Tom Baker

Viste di esemplari di Gravicalymene bakeri
Un articolo pubblicato sulla rivista “Alcheringa: An Australasian Journal of Palaeontology” riporta l’identificazione di una nuova specie di trilobite che visse circa 450 milioni di anni fa, nel periodo Ordoviciano, nell’odierna Tasmania. Il dottor Patrick Smith dell’Australian Museum Research Institute and Macquarie University e il dottor Malte Ebach dell’Università del Nuovo Galles del sud l’hanno chiamata Gravicalymene bakeri assegnandola a un genere già conosciuto e scegliendo il nome della specie in onore dell’attore Tom Baker perché li ispirò a diventare scienziati interpretando il protagonista della celeberrima serie “Doctor Who”.

I trilobiti formano una classe di artropodi marini che ebbe enorme successo nell’era Paleozoica, al punto che le molte migliaia di specie identificate che si erano diffuse in tutto il mondo sono divise in sottogruppi tassonomici che a volte sono oggetto di discussione. Ciò è vero anche per vari generi all’interno della famiglia Calymenidae che sono considerati separati ma strettaemente imparentati. Ad esempio, i generi Apocalymene, Calymene, Flexicalymene e Sthenarocalymene sono considerati molto vicini al genere Gravicalymene con la conseguenza che a volte alcune specie vengono riclassificate.

Specie classificate nel genere Gravicalymene erano già state scoperte in Europa e Nord America, nei territori che anticamente erano parte degli antichi continenti Avalonia, Baltica e Laurentia. L’Australia faceva parte del Gondwana e in generale i trilobiti della famiglia Calymenidae sono molto rari in quell’area. Tra il 1997 e il 2001 il dottor Malte Ebach trovò fossili di trilobiti in Tasmania e ora, assieme al collega Patrick Smith, alla luce delle scoperte compiute e delle nuove classificazioni discusse negli ultimi due decenni ha ritenuto che si tratti di una specie appartenente a quella famiglia che i due ricercatori hanno chiamato Gravicalymene bakeri.

L’immagine (Cortesia Smith & Ebach. Tutti i diritti riservati), mostra varie viste degli esemplari di Gravicalymene bakeri, inclusi alcuni particolari di uno di essi (A, D, E, F). Parecchi esemplari scoperti in giacimenti di fossili risalenti al periodo Ordoviciano sono stati attribuiti alla nuova specie.

Patrick Smith e Malte Ebach hanno scelto il nome della specie in onore dell’attore Tom Baker perché entrambi vennero ispirati a diventare scienziati guardando la serie “Doctor Who” e il suo Dottore fu quello che ebbe la maggiore influenza.

La quantità di specie di trilobiti identificate è talmente elevata che un’altra fa notizia solo perché è legata a una serie televisiva molto famosa. Tuttavia, è rilevante dal punto di vista scientifico perché il ritrovamento di specie della famiglia Calymenidae nell’odierna Australia è raro. Quest’identificazione potrà aiutare a capire meglio la loro diffusione e le parentele tra le varie specie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *