January 2017

Paradox di Massimo Spiga

Il romanzo “Paradox” di Massimo Spiga è stato pubblicato per la prima volta nel 2016 da Acheron Books.

Perla è una ragazzina che vive in una borgata di Roma arrangiandosi per molte cose perché non può contare sulla sua famiglia e anzi è lei a dover badare alla sua famiglia anche se è la più giovane. Nella sua vita grigia spicca la presenza di Tao, un barbone ex sessantottino che parla di argomenti complessi tra il mistico e lo scientifico che Perla non riesce a comprendere.

Crescendo, Perla si è abituata alla presenza di Tao ma la grigia normalità è stata spezzata soprattutto dalle occasionali apparizioni del Cubo. Dopo anni di quelle momentanee stranezze, il Cubo esplode liberando due esseri conosciuti come D e il Giallo, che stanno combattendo una guerra che trascende spazio e tempo.

Immagine della simulazione dei cambiamenti che seguirono l'impatto dell'asteroide (Immagine cortesia Potsdam Institute für Climate Impact Research (Pik))

Un articolo pubblicato sulla rivista “Geophysical Research Letters” descrive una ricerca sulle conseguenze climatiche dell’impatto causato dal grande asteroide che colpì la Terra circa 66 milioni di anni fa. Un team di ricercatori del Potsdam Institute for Climate Impact Research (PIK) ha creato modelli informatici per simulare quegli eventi concludendo che la dispersione nell’atmosfera di goccioline di acido solforico potrebbe aver oscurato i cieli del pianeta con conseguente raffreddamento della superficie.

Gli archei Asgard nell'albero della vita (Immagine cortesia Eva Fernandez-Caceres)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature” descrive la scoperta di nuovi microrganismi che forniscono ulteriori informazioni sull’evoluzione degli organismi eucarioti, formati da cellule complesse. Le nuove specie scoperte sono archei che sono stati chiamati Thor, Odino e Heimdall, organismi più semplici che però hanno alcune caratteristiche trovate solo in eucarioti e assieme a un’altra famiglia di archei chiamati Loki la cui scoperta è stata annunciata nel settembre 2015, formano un gruppo che è stato chiamato degli archei Asgard.

Il cervello verde di Frank Herbert (edizione americana)

Il romanzo “Il cervello verde” (“The Green Brain”) di Frank Herbert è stato pubblicato per la prima volta nel 1966. È la versione espansa di un racconto intitolato “Greenslaves” pubblicato nel 1965 sulla rivista “Amazing Stories”. In Italia è stato pubblicato da Longanesi nel n. 7 di “Fantapocket” nella traduzione di Ines Bellei.

Per cercare di rimediare alla sovrappopolazione, nazioni come Cina e Brasile stanno cercando di espandere le loro aree abitabili nella giungla. Tra i lavori necessari c’è l’eliminazione totale degli insetti con vere e proprie armi ma ciò provoca una serie di conseguenze inaspettate.

Joao Martinho e il suo team dovrebbero ripulire un’area del Mato Grosso brasiliano ma vengono ostacolati da insetti che sembrano immuni ai tentativi di eliminazione. Gli avvistamenti di insetti giganti sembrano solo assurdità o frodi ma neppure l’assistenza dello scienziato cinese Chen-Lhu e dell’entomologa Rhin Kelly portano progressi. Gli insetti sembrano sotto il controllo di un’intelligenza ma chi o cosa può essere?

Ricostruzione di Haplophrentis carinatus (Immagine cortesia Danielle Dufault/ROM)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature” descrive una ricerca sull’aplofrentide (Haplophrentis carinatus) e in generale del gruppo degli ioliti, o iolitidi, animali vissuti durante il periodo Cambriano, a partire da 530 milioni di anni fa circa. Un team di ricercatori dell’Università di Toronto ha raccolto le prove che questi animali sono imparentati con i brachiopodi (phylum Brachiopoda), invertebrati marini che esistevano già a quell’epoca di cui alcune specie esistono anche oggi.