Poul Anderson nacque 90 anni fa

Poul Anderson nel 1985
Poul Anderson nel 1985

Poul William Anderson (foto ©Slawomir Burzynski) nacque il 25 novembre 1926 a Bristol, in Pennsylvania, negli USA.

Il padre di Poul Anderson morì quando lui era solo un bambino e sua madre trasferì la famiglia in Danimarca, dove visse per alcuni anni per tornare negli USA dopo lo scoppio della II Guerra Mondiale. Era ancora uno studente all’Università del Minnesota quando cominciò a pubblicare i suoi primi racconti sulla rivista “Astounding Science Fiction” nel 1947: “Tomorrow’s Children” assieme a F.N. Waldrop e qualche mese dopo il seguito “Chain of Logic”, scritto solo da Anderson.

Nel 1948 Poul Anderson si laureò in fisica magna cum laude, nonostante ciò decise di dedicarsi a tempo pieno alla carriera di scrittore. Dopo aver pubblicato una serie di racconti, nel 1952 pubblicò il suo primo romanzo, “La città perduta” (“Vault of the Ages”). L’anno dopo si sposò con Karen Kruse, con la quale ebbe la figlia Astrid, che molti anni dopo sposò lo scrittore Greg Bear.

Nel corso degli anni ’50 Poul Anderson pubblicò varie opere e cominciò vari cicli per cui è diventato famoso in vari generi e sottogeneri. Nel 1953 pubblicò il romanzo breve fantasy “Tre cuori e tre leoni” (“Three Hearts and Three Lions”), che successivamente venne espansa in un romanzo pubblicato nel 1961 con lo stesso titolo. All’epoca però il mercato favoriva la fantascienza e nel 1995 Anderson pubblicò il racconto “Everard cronodetective” (“Time Patrol”), il primo della Pattuglia del tempo a cui seguirono molti altri che nel corso dei decenni vennero raccolti in diverse antologie.

Nel 1955 Poul Anderson e Gordon R. Dickson pubblicarono il racconto “All’arrembaggio, Hoka!” (“Yo Ho Hoka!”), il primo di una serie di racconti della serie Hoka che i due scrissero assieme nel corso degli anni. I racconti sono stati poi raccolti in alcune antologie pubblicate con diversi titoli.

In quegli anni, Poul Anderson scrisse anche i primi racconti che cominciarono a formare una storia futura coerente concentrandosi su alcuni periodi e su specifici protagonisti. Nel 1951 pubblicò il racconto “Il tigre per la coda” (“Tiger by the Tail”), il primo della serie di Dominic Flandry. Nel 1958 pubblicò il romanzo “La guerra degli uomini alati”, conosciuto anche come “Lo Stormo e la Flotta” (“War of the Wing-Men”, successivamente ripubblicato in una versione un po’ diversa come “The Man Who Counts”), il primo del Ciclo della Lega Polesotecnica con Nicholas Van Rijn come protagonista.

Questa storia futura con i suoi vari sottocicli permise a Poul Anderson di sviluppare i temi tipici delle sue opere. Lo spazio è una frontiera di libertà ma gli esseri umani passano attraverso le difficoltà per costruire una civiltà interstellare. Le storie contengono una serie di elementi politici, sociali e anche economici, a volte parlano di conflitti interni e altre di rapporti con civiltà aliene. In diversi periodi di questa storia futura le situazioni cambiano, anche in peggio con la decadenza esistente nelle storie di Dominic Flandry.

Nel corso dei decenni, Poul Anderson ha scritto molti romanzi e racconti inclusi nei suoi vari cicli e altri autonomi. Quando il fantasy cominciò a rendere maggiormente, Anderson aumentò la sua attività di pubblicazione di opere di quel genere. Assieme a sua moglie Karen scrisse la serie dei King of Ys.

Nel 1993, Poul Anderson pubblicò il romanzo “Harvest of Stars”, il primo di una quadrilogia che inizia su una Terra sotto un regime totalitario ed è un misto di space opera, cyberpunk e altro ancora. Il secondo romanzo, “The Stars Are Also Fire” del 1994 vinse il premio Prometheus.

Poul Anderson continuò a scrivere anche negli ultimi anni della sua vita pubblicando romanzi come “Gli immortali” (“The Boat of a Million Years”) del 1989, “Genesis” del 2000, vincitore del premio John Wood Campbell Memorial, fino ai postumi “Mother of Kings” del 2001 e “For Love and Glory” del 2003.

Poul Anderson morì di cancro il 31 luglio del 2001. I molti premi ricevuti dalle sue opere nel corso dei decenni sono solo una delle indicazioni del loro valore. È un autore che è stato fortemente apprezzato sia nel campo della fantascienza che del fantasy e giustamente è considerato tra i maestri di questi generi.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *