Aggiustare un blog WordPress dopo un “white screen of death” usando Google e ftp

Un
Un “white screen of death” provoca lo “sbiancamento” di un blog. L’immagine non rispecchia letteralmente il problema!

Qualche giorno fa ho aggiornato un plugin che uso per il mio blog che usa WordPress ma l’operazione ha avuto una sgradita conseguenza: una schermata totalmente bianca. Il “refresh” non ha cambiato il risultato e dopo qualche prova ho visto che tutte le pagine davano quel risultato, sia nel pannello di controllo che nel blog. Dopo un momento di panico ho fatto una ricerca con Google perché non conoscevo il problema e ho risolto in pochi minuti grazie alla soluzione trovata in una pagina di supporto ufficiale di WordPress. Tuttavia, pensando successivamente al problema mi sono chiesto quanti blogger sarebbero riusciti a risolverlo così rapidamente.

In realtà, la maggior parte dei blogger utilizza servizi che offrono strumenti per creare il proprio blog gratuitamente e senza bisogno di conoscenze tecniche. In caso di problemi tecnici, attendono che il personale che se ne occupa li risolva. Questi servizi sono troppo limitati per le mie esigenze perciò ho installato WordPress su un mio sito. Ciò vuol dire che posso farci tutto ciò che voglio ma in caso di problemi devo arrangiarmi per conto mio.

È possibile costruirsi il proprio sito WordPress anche senza conoscere il linguaggio PHP in cui è scritta questa piattaforma per il blogging. Tuttavia, i problemi possono capitare perciò è meglio sapere almeno come trovare una soluzione. Oggi chiunque può andare sui social media per chiedere aiuto ma quanto tempo ci vuole per avere una risposta? Bisogna comunque essere in grado di implementare i suggerimenti.

Quando ho avuto il problema con il mio blog la mia prima reazione è stata di usare Google per cercare una soluzione. Non conoscevo l’espressione “white screen of death” perciò ho cercato le chiavi “wordpress error update plugin”. La quantità di guide che ho trovato sull’argomento è enorme perciò è sufficiente avere le basi di Google per trovarne quante si vuole.

Nota. Ho effettuato una ricerca di chiavi in inglese perché generalmente trovo più materiale in quella lingua. Spesso si trovano risultati anche in italiano ma avendo una formazione informatica mi viene spontaneo cercare prima in inglese.

Ho scoperto che il cosiddetto “white screen of death” può avere diverse cause ma nel mio caso era avvenuto dopo l’aggiornamento di un plugin perciò ho seguito quella specifica guida per aggiustare il mio blog. La soluzione richiede l’accesso al sito tramite un client ftp. Io l’avevo già configurato perché per me è normale essere sempre pronti ad accedere ai miei siti via ftp anche se questo è un blog WordPress. Di conseguenza, ho potuto disattivare i plugin che uso e poi riattivarli dopo aver verificato che il blog funzionasse di nuovo in pochi minuti.

Se un blogger sceglie di aprire un proprio sito per il blog dovrebbe essere in grado di destreggiarsi tra le sue directory in un client ftp ma non mi sento di darlo per scontato. Se non avete certe basi tecniche, è meglio che per il vostro blog vi rivolgiate a qualche servizio che gestisca i possibili problemi, se non volete avere limitazioni dovete anche essere pronti ad affrontare certi imprevisti.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *