I Baltimore Ravens vincono il XLVII Super Bowl

Joe Flacco è l'MVP del Super Bowl XLVII
Joe Flacco è l’MVP del Super Bowl XLVII

I San Francisco 49ers hanno raggiunto i play off avendo un record nella stagione regolare di 11-4-1, sono arrivati al Super Bowl saltando il turno di Wild Card e sconfiggendo i Green Bay Packers per 45-31 nel turno Divisional e gli Atlanta Falcons per 28-24 nel turno di Championship. Hanno vinto il loro ultimo Super Bowl nella stagione 1994-1995 (Super Bowl XXIX) perciò oggi la squadra è completamente diversa.

I Baltimore Ravens hanno raggiunto i play off avendo un record nella stagione regolare di 10-6, sono arrivati al Super Bowl sconfiggendo gli Indianapolis Colts per 24-9 nel turno di Wild Card, i Devenr Broncos per 38-35 nel turno Divisional e i New England Patriots per 28-13 nel turno di Championship. Hanno vinto il loro primo Super Bowl nella stagione 2000-2001 (Super Bowl XXXV) e l’MVP fu Ray Lewis, che ha annunciato il ritiro dopo il Super Bowl XLVII.

I San Francisco 49ers hanno il primo drive offensivo ma, anche a causa di una penalità, sono costretti al punt. I Baltimore Ravens ne approfittano e in poco più di due minuti segnano il primo touchdown su un passaggio di Joe Flacco per Anquan Boldin per prendere un vantaggio di 7-0. Nel loro secondo drive offensivo, i 49ers riescono a fare meglio arrivando nella “red zone” ma riescono a segnare solo un field goal limitando lo svantaggio a 7-3.

All’inizio del secondo quarto, i Baltimore Ravens sono costretti al punt ma i San Francisco 49ers non riescono ad approfittarne perché dopo un paio di minuti perdono palla a causa di un fumble. In meno di 5 minuti i Ravens segnano un altro touchdown con un passaggio corto di Joe Flacco per Dennis Pitta per il 14-3 dopo la trasformazione. Per i 49ers le cose si mettono ancora peggio quando Colin Kaepernick lancia subito un brutto passaggio che viene intercettato. I Ravens però stavolta riescono solo a tentare un field goal ma è una finta per un tentativo di corsa per il primo down che fallisce restituendo la palla ai 49ers sulle loro 14 yard. I Niners però non riescono ad avanzare e sono subito costretti al punt. Joe Flacco tenta di avanzare la palla con i lanci e dopo due incompleti trova il big play per Jacoby Jones, che cade nella ricezione ma non viene toccato perciò si rialza e, approfittando dello sbilanciamento dei difensori avversari, trova un secondo sforzo per segnare un touchdown con una ricezione per 56 yard totali che dopo la conversione porta il punteggio sul 21-3. I 49ers fanno in tempo ad arrivare in raggio da field goal e terminano il primo tempo sotto per 21-6.

Il secondo tempo inizia con il ritorno di kick off da parte di Jacoby Jones in touchdown per un totale di 108 yard, record nel Super Bowl, che porta i Baltimore Ravens sul 28-6. I San Francisco 49ers riescono appena a cominciare il loro drive offensivo quando accade l’imprevisto: a causa di un parziale blackout parte delle luci del Superdome e delle apparecchiature elettroniche si spengono. Dopo circa 36 minuti il gioco può riprendere ma le squadre sono fredde e i 49ers sono presto costretti al punt. I Ravens in particolare sembrano aver sofferto anche loro di un blackout e non riescono a segnare più. I Niners ne approfittano e nel loro successivo drive offensivo segnano un touchdown con un passaggio di Kaepernick per Michael Crabtree che dopo la trasformazione porta il punteggio sul 28-13. I Ravens sono costretti ancora al punt e Frank Gore segna subito un altro touchdown per i 49ers su corsa che dopo la trasformazione porta il punteggio sul 28-20. I Ravens perdono la palla a causa di un fumble di Ray Rice ma stavolta i Niners ne approfittano solo in parte segnando un field goal dalle 34 yard. Il kicker ne aveva sbagliato uno dalle 39 yard ma ha potuto ritentare da più vicino grazie ad una penalità portando il punteggio sul 28-23. Sembrava che questo Super Bowl potesse diventare una vittoria facile per i Ravens, invece alla fine del terzo quarto è una partita aperta.

Nel quarto quando i Baltimore Ravens riescono finalmente a combinare qualcosa in attacco e segnano un field goal ampliando il loro vantaggio a 31-23. I San Francisco 49ers rispondono però segnando un altro touchdown in meno di tre minuti con una corsa diretta di Kaepernick. Tentano la trasformazione da due punti per raggiungere il pareggio ma la falliscono e il punteggio diventa 31-29. L’attacco dei Ravens è però tornato almeno nella decenza e in poco più di cinque minuti riescono a segnare un altro field goal portando il loro vantaggio sul 34-29. I 49ers hanno bisogno di segnare un touchdown per vincere il Super Bowl XLVII ma non ci riescono e la palla torna ai Ravens. Mancano ormai meno di due minuti alla fine ma i Ravens non riescono ad ottenere il primo down. Sono costretti al punt ma il punter in area di meta non calcia limitandosi a perdere secondi preziosi finché non viene buttato fuori campo per una safety chiaramente volontaria che porta il punteggio sul 34-31. I Ravens possono procedere con un calcio libero da una posizione migliore, il ritorno viene bloccato e il Super Bowl XVII termina con la vittoria dei Baltimore Ravens con Joe Flacco (foto ©Keith Allison) nominato MVP.

Il Super Bowl con i fratelli Jim e John Harbaugh come capi allenatori delle due squadre aveva rischiato di diventare noioso nel secondo tempo, invece è diventato ancor più spettacolare ed emozionante dopo il blackout. I San Francisco 49ers hanno perso ma negli ultimi anni sono tornati nell’elite dell’NFL e sicuramente proverranno di nuovo a vincere il Super Bowl. Ray Lewis termina la sua carriera leggendaria vincendo il suo secondo titolo NFL. Ha giocato i play off con una vistosa protezione al braccio che si era infortunato ma in nessuna maniera avrebbe rinunciato a giocare. Vedremo cosa riuscirà a fare la difesa dei Baltimore Ravens senza di lui, nel frattempo la squadra si gode la vittoria al Super Bowl.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *