Facebook acquista Instagram per un miliardo di dollari

Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore delegato di Facebook, ha annunciato con un post sul suo stesso social network di aver acquistato Instagram, un’applicazione mobile per la condivisione di fotografie. Il prezzo è un miliardo di dollari, parte in contanti e parte in azioni.

Instagram venne lanciato nell’ottobre 2010, inizialmente solo per iPhone e solo pochi giorni fa anche come applicazione Android. Aveva un milione di utenti nel gennaio 2011, aveva raggiunto i 15 milioni nel dicembre 2011 e ora ne ha oltre 30 milioni.

In passato, sia Google che Facebook avevano già tentato di acquistare Instagram ma evidentemente l’offerta non era adeguata per un’azienda in notevole crescita. Infatti, l’ultima valutazione che aveva ricevuto era attorno ai cinquecento milioni di dollari perciò i proprietari riceveranno circa il doppio.

Nelle ore successive all’acquisizione, la reazione di molti utenti è stata di sorpresa perché non sapevano neppure dell’esistenza di Instagram. Tra gli utenti di quest’applicazione, molti hanno immediatamente deciso di abbandonarla perché non vogliono che i loro dati vengano raccolti e utilizzati da Facebook. Allora, qual è il senso di questa spesa enorme?

Instagram ha due caratteristiche ottime in questo periodo: è social ed è mobile. Oggi tutto ciò che è social viene valutato molto e ciò che è mobile è considerato un ottimo investimento per il futuro a causa dell’incremento dell’uso di dispositivi mobili.

Qualcuno considerava già Instagram come un possibile concorrente per Facebook anche se è un’applicazione di condivisione di fotografie e non un social network perché nel web 2.0 le funzioni di Instagram sono importanti.

Attorno a Instagram si sono formate varie comunità perciò chi è interessato solo a condividere fotografie poteva fare a meno di Facebook. Ricordiamo che il sistema dei filtri permette comunque di creare dei veri e propri messaggi da condividere con amici e altre persone a cui interessano fotografie dello stesso tipo.

Per Facebook, questo tipo di utenti è importante e oggi gli utenti rappresentano un patrimonio. Acquistando Instagram, Facebook potrà non solo migliorare l’integrazione tra l’applicazione e il social network ma anche conoscere le preferenze dei suoi utenti. Questo è un tipo di informazioni che oggi vale molto per offrire pubblicità mirate ma anche per aziende che vogliono acquistarle. Questo però è anche il motivo per cui tanti utenti di Instagram hanno già cominciato a cercare alternative.

Facebook si sta avvicinando alla quotazione in Borsa. L’acquisizione di Instagram ha anche lo scopo di rassicurare chi volesse acquistare le azioni del social network riguardo alle sue future possibilità di avere entrate. Quello che poteva essere un concorrente, con il rischio che venisse acquistato da Google, ora diventa parte della famiglia Facebook.

Nonostante tutte queste motivazioni, un miliardo di dollari rimangono davvero un sacco di soldi per l’acquisto di Instagram. È sempre più chiaro che la bolla speculativa che sta interessando i servizi social su Internet sta continuando a crescere. Vedremo quanto durerà e chi sopravviverà al suo scoppio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *