June 3, 2021

Avatar. Fantascienza contemporanea indiana

Il racconto “L’uomo senza quintessenza” (“The Man Without Quintessence”) di Anil Menon è stato pubblicato per la prima volta nel 2020 da Future Fiction all’interno dell’antologia “Avatar. Fantascienza contemporanea indiana” nella traduzione di Gabriella Gregori.

Ringo Singh Mann riesce a ottenere una certa visibilità solo dopo la morte. Ciò perché si trovava nella situazione del tutto anomala di essere privo di quintessenza, cioè di una struttura dell’iride degli occhi unica. Per questo motivo, ha vissuto una vita nell’anonimato, uns situazione in cui era fuori da qualsiasi forma di sorveglianza e allo stesso tempo non poteva utilizzare servizi commerciali automatizzati.