June 2021

Il racconto breve “Microbiota e le masse: una storia d’amore” (“Microbiota and the Masses: A Love Story”) di S.B. Divya è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction all’interno dell’antologia “Avatar. Fantascienza contemporanea indiana” nella traduzione di Gabriella Gregori.

Moena Sivaram vive in una casa a tenuta stagna dove ha creato un bioma domestico isolato che le permette di vivere senza dover temere per la sua salute. Il prezzo è la notevole difficoltà nell’uscire da quella casa per non rischiare di stare male a causa di qualcuno degli agenti inquinanti che infestano Bangalore.

Un giorno, un malfunzionamento alle finestre costringe Moena a chiamare un tecnico che ripari il sistema informatico che le controlla. Rahul risponde alla chiamata e, quando scopre che lui è un volontario di un gruppo ecologico, Moena è fortemente attratta da lui ma sa benissimo che iniziare una relazione vorrebbe dire esporsi a seri pericoli per la sua salute.

Un domani per la Terra di Nancy Kress (edizione americana)

Il romanzo “Un domani per la Terra” (“Terran Tomorrow”) di Nancy Kress è stato pubblicato per la prima volta nel 2018. È il terzo libro della trilogia Yesterday’s Kin e segue “Se ci sarà un domani”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1691 di “Urania” nella traduzione di Lia Tomasich.

L’astronave Ritorno riporta i terrestri sul loro pianeta assieme ad alcuni abitanti di Mondo. Tuttavia, a causa della dilatazione temporale che avviene durante i viaggi, al loro arrivo sono trascorsi ormai ventotto anni dalla loro partenza. Durante quegli anni, le cose sulla Terra sono cambiate più di quanto i viaggiatori potessero immaginare.

Una guerra batteriologica scatenata da estremisti ecologisti ha causato la morte del 96% degli esseri umani. I sopravvissuti sono ancora in guerra e la dottoressa Marianne Jenner scopre che suo nipote Jason Jenner è un colonnello al comando di una delle rare basi militari esistenti in quelli che erano gli USA. L’arrivo dell’astronave potrebbe influenzare una situazione già instabile.

Ricostruzione artistica dell'Australotitan cooperensis (Immagine cortesia Vladislav Konstantinov / Scott Hocknull)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Peer J” riporta l’identificazione della più grande specie di dinosauri che vissero nell’odierna Australia. Un team di ricercatori ha chiamato Australotitan cooperensis questo dinosauro che visse nel periodo Cretaceo, tra 92 e 96 milioni di anni fa, e l’ha incluso nel gruppo dei titanosauri, i giganteschi erbivori dal lungo collo che includono i più grandi animali vissuti sulla terraferma. L’identificazione rappresenta il culmine di un lungo lavoro sulle ossa sparse di vari esemplari.

Lo stato della rete di Fastly dopo essere tornato alla normalità

Nel corso della giornata di martedi molti siti web di tutto il mondo hanno subito malfunzionamenti che hanno portato alla mancanza di alcune parti fino all’impossibilità totale di raggiungerli. Ciò è stato dovuto a un serio problema di Fastly, un fornitore di CDN (Content Delivery Network o Content Distribution Network), un servizio che normalmente permette di rendere più veloce l’accesso a un sito web. Il problema è iniziato nella mattina italiana con conseguenze in tutto il mondo per essere risolto nel primo pomeriggio italiano. I disagi sono durati per poco ma mostrano come qualcosa che va storto nei sistemi di un operatore molto importante di Internet possa avere conseguenze su moltissimi siti web. In questo caso, si è trattato di un errore introdotto in un recente aggiornamento che doveva essere scoperto prima che causasse danni.

Ancillary Mercy di Ann Leckie

Il romanzo “Ancillary Mercy” (“Ancillary Mercy”) di Ann Leckie è stato pubblicato per la prima volta nel 2015. È il terzo libro della serie Imperial Radch e segue “Ancillary Sword – La stazione di Athoek”. Ha vinto il premio Locus come miglior romanzo dell’anno. In Italia è stato pubblicato da Mondadori all’interno del volume “Ancillary. Trilogia Imperial Radch” e nel n. 20 di “Urania Jumbo” nella traduzione di Francesca Mastruzzo.

La situazione sembra stabile nella stazione spaziale di Athoek ma Breq sa che le cose possono cambiare rapidamente. Il primo imprevisto arriva proprio dall’interno della stazione con il ritrovamento di quella che sembra proprio l’ancella di un’astronave che si era nascosta ben oltre i confini del Radch tre millenni prima. L’arrivo del Traduttore Zeiat, un nuovo emissario dei Presger, porta nuovi rischi di instabilità.

Per Breq il vero momento di crisi arriva con la parte di Anaander Mianaai, il Signore del Radch, nemica della parte che ha inviato Breq nel sistema di Athoek. Le forze nemiche hanno una potenza di fuoco decisamente superiore ma Breq non intende lasciare in pericolo gli abitanti del sistema ed è costretta a improvvisare un piano per affrontare il Signore del Radch.