Il Lusovenator santosi era un allosauro predatore che visse nel Giurassico

Silhouette di Lusovenator santosi con le ossa trovate
Un articolo pubblicato sulla rivista “Journal of Vertebrate Paleontology” riporta l’identificazione di un dinosauro carnivoro che visse nell’odierno Portogallo tra 153 e 145 milioni di anni fa, nel periodo Giurassico. Un team di ricercatori guidato dalla dottoressa Elisabete Malafaia dell’Università portoghese di Lisbona l’ha chiamato Lusovenator santosi e l’ha attribuito al gruppo dei carcarodontosauri, a sua volta parte del più vasto gruppo degli allosauri, dinosauri carnivori che erano superpredatori nei loro ecosistemi. Questa specie è molto antica all’interno del suo gruppo e la sua scoperta offre qualche nuova informazione sulla prima fase della diversificazione di questi dinosauri, che al momento è poco conosciuta a causa della scarsità di fossili.

I carcarodontosauri (Carcharodontosauria) furono tra i maggiori predatori durante la maggior parte del periodo Cretaceo. Nel corso dei decenni la loro classificazione è stata modificata in seguito alla scoperta di nuovi fossili che hanno portato a ridefinire le parentele tra vari generi. Due scheletri parziali, anche se scoperti in luoghi e tempi diversi, sono stati attribuiti alla nuova specie Lusovenator santosi dopo averli esaminati.

L’esemplare di 153 milioni di anni fa era ancora in fase di crescita ed è stato trovato a Praia de Valmitão, nella località di Ribamar e nella municipalità di Lourinhã. L’altro esemplare, di 145 milioni di anni fa, era grosso ed è stato trovato a Praia de Cambelas, nella località di São Pedro da Cadeira e nella municipalità di Torres Vedras.

Come spesso succede nei casi di scheletri parziali, le ricostruzioni sono basate anche su stime effettuate prendendo in considerazione specie simili, in questo caso altri carcarodontosauri. Secondo i ricercatori, il Lusovenator santosi era lungo circa 3,5 metri, alto circa un metro ed era bipede. L’immagine in alto (Malafaia et al, doi 10.1080/02724634.2020.1768106) mostra una silhouette di questo dinosauro che indica quali ossa sono state trovate assieme a una loro riproduzione.

Il Lusovenator santosi è il carcarodontosauro più antico scoperto in quello che era il supercontinente Laurasia. La scarsa disponibilità di fossili relativi a questo gruppo di dinosauri risalenti al periodo Giurassico rende difficile ricostruire il loro albero genealogico. Ogni nuova scoperta può portare informazioni fondamentali per capire la loro evoluzione e diversificazione.

Sono state scoperte poche ossa di Lusovenator santosi ma sono sufficienti per i ricercatori per concludere che una diversificazione di questi allosauri avvenne prima del periodo Cretaceo. Andando oltre il gruppo di carcarodontosauri, la conclusione è che all’epoca in cui visse c’era una notevole diversità di dinosauri teropodi nell’odierna penisola iberica.

Ricostruzione artistica di Lusovenator santosi (Immagine cortesia Carlos de Miguel Chaves)
Ricostruzione artistica di Lusovenator santosi (Immagine cortesia Carlos de Miguel Chaves)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *