L’ascesa dell’aristocrazia vampirica di Fabio Rinaldi

L'ascesa dell'aristocrazia vampirica di Fabio Rinaldi
L’ascesa dell’aristocrazia vampirica di Fabio Rinaldi

Il romanzo “L’ascesa dell’aristocrazia vampirica” di Fabio Rinaldi è stato pubblicato per la prima volta nel 2020 da Gruppo Albatros Il Filo nella collana “Nuove voci”.

Quando il barone Marius von Haeseler organizza un torneo nella città di Mesto Rifugio, si aspetta che il suo campione lo vinca. Ilnur Volkov è uno straniero del tutto sconosciuto agli abitanti locali perciò la sua vittoria coglie tutti di sorpresa. Per il nuovo campione, è solo un modo per entrare nella corte del barone, dove rivela di essere un vampiro e prende il controllo dell’intera città.

Mesto Rifugio è solo la prima città a finire sotto il controllo dei vampiri. Alla corte imperiale cominciano a giungere notizie preoccupanti quando il nuovo barone Ilnur Volkov sospende il pagamento delle tasse all’imperatore. Spie imperiali vengono inviate a verificare la situazione ma l’espansione del potere dei vampiri minaccia tutte le potenze umane.

Fabio Rinaldi non reinventa la ruota per scrivere “L’ascesa dell’aristocrazia vampirica” ma usa basi molto classiche del genere fantasy con un’ambientazione in un mondo magico pieno di creature come vampiri, zombi, banshee, elfi e altre ancora oltre agli umani, i quali possono praticare la magia, che può essere anche necromanzia. Insomma, sono elementi facilmente riconoscibili e comprensibili anche da chi non legge assiduamente storie fantasy che permettono all’autore di concentrarsi su una trama sofisticata e tutt’altro che scontata che ha alcune connotazioni molto moderne.

Nelle classiche storie fantasy c’è una contrapposizione tra forze del bene e forze del male, in “L’ascesa dell’aristocrazia vampirica” ci sono diverse fazioni ed è arduo capire se vi siano dei buoni. Fin da subito si vede che aria tira anche tra gli umani con il barone Marius von Haeseler che mostra comportamenti che potremmo definire populisti, anche se oltre alla carota è pronto a usare anche il bastone imprigionando i suoi sottoposti nelle sue segrete. Ilnur Volkov è un vampiro ma sembra maggiormente disposto a lasciar vivere in pace chiunque rispetti le leggi e finisce per essere un anti-eroe intrigante perché nella sua corsa al potere è più giusto e onesto della maggioranza degli esseri umani.

Questo romanzo ha anche una componente guerresca con battaglie davvero dure descritte includendo anche momenti brutali. Sono scontri che coinvolgono creature di vari generi combattuti con armi convenzionali e mezzi soprannaturali. Le modalità cambiano, nel senso che diverse battaglie possono vedere la partecipazione di diverse creature e l’uso di diverse armi ma tutte hanno il comune il fatto di lasciare scie di morte e distruzione. Non è un caso che questo romanzo sia etichettato come dark fantasy.

Ho trovato un buon equilibrio tra parti dedicate a battaglie, e in alcuni casi duelli individuali o comunque scontri limitati, e parti dedicate invece a elementi riguardanti la società delle città coinvolte e approfondimenti su alcuni personaggi. Mesto Rifugio è il punto di partenza della storia ma si espande piuttosto rapidamente. Ciò significa da una parte battaglie in altri luoghi e dall’altra anche un’occhiata alla corte imperiale, con altri intrighi e complessità attorno agli scontri per il potere sui territori ma anche per la necessità di tenere tranquilla la popolazione. Alcuni approfondimenti riguardano invece personaggi come i vampiri originali, di cui a un certo punto Fabio Rinaldi racconta l’origine e i complessi rapporti che esistono tra loro.

Nel suo complesso, “L’ascesa dell’aristocrazia vampirica” ha il pregio di non limitarsi a usare cliché del genere fantasy ma di usarne alcuni per costruire una storia solida e approfondita, a volte in modo allegorico, con alcuni personaggi intriganti. Questi contenuti contribuiscono a renderlo superiore al romanzo fantasy medio e sono il motivo per cui lo consiglio anche a chi generalmente non legge questo genere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *