Il Corythoraptor jacobsi era un dinosauro che assomigliava all’odierno casuario

Corythoraptor jacobsi e ricostruzioni (Immagine cortesia Lü Junchang et al.)
Corythoraptor jacobsi e ricostruzioni (Immagine cortesia Lü Junchang et al.)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” descrive una ricerca su una specie di dinosauro piumato che mostra non le solite generiche similitudini con gli uccelli bensì notevole somiglianza con il casuario con una cresta sulla testa e lunghe zampe. Un team di paleontologi guidati da Lü Junchang l’ha chiamato Corythoraptor jacobsi e si trattava di un dinosauro che apparteneva alla famiglia dei oviraptoridi visse nel tardo Cretaceo, tra 100 e 66 milioni di anni, fa nell’odierna Cina meridionale.

Uno scheletro quasi completo di Corythoraptor jacobsi è stato trovato nell’area della città cinese di Ganzhou e ciò ha permesso di stimare che l’individuo fosse un giovane adulto, di almeno 8 anni di età quando morì, alto circa 165 centimetri. La cresta sulla testa, della lunghezza di circa 15 centimetri, e le altre caratteristiche fisiche lo rendono simile a un casuario, uno dei più grandi uccelli oggi esistenti dopo struzzo ed emù.

Il Corythoraptor jacobsi è il dinosauro che mostra le maggiori similitudini con una specie odierna, tuttavia si tratta di parenti molto lontani. Gli uccelli sono discendenti da una famiglia di dinosauri diversa dagli oviraptoridi ma partendo da varie caratteristiche simili queste due specie hanno avuto un’evoluzione convergente.

Nella stessa area della Cina sono stati trovati anche altri oviraptoridi. Tra questi, il più simile al Corythoraptor jacobsi era la specie chiamata Huanansaurus ganzhouensis, scoperto nel 2015 da un team di cui faceva parte lo stesso Lü Junchang che ha guidato lo studio del Corythoraptor jacobsi.

La scoperta di questa nuova specie indica una notevole diversificazione tra gli oviraptoridi che vissero in quell’area perché il Corythoraptor jacobsi è solo una di varie specie scoperte appartenenti a sette generi diversi. Le varie specie potrebbero aver occupato nicchie ecologiche diverse specializzandosi in maniera diversa nel corso del tempo.

Nell’immagine in alto del Corythoraptor jacobsi si vedono lo scheletro (a) con i particolari del cranio (c), il disegno dello scheletro (b) e una ricostruzione dello scheletro che mostra la cresta simile a quella del casuario. Varie specie di dinosauri erano dotate di cresta, non solo gli oviraptoridi, che poteva avere varie funzioni, dalla comunicazione al richiamo sessuale.

La Cina conferma che nel Cretaceo vivevano moltissime specie di dinosauri più o meno simili agli uccelli. Nel caso del Corythoraptor jacobsi ci sono somiglianze davvero notevoli anche se un occhio abbastanza esperto noterebbe qualche stranezza in questo dinosauro se lo vedesse oggi. La sua scoperta è molto interessante e potrebbe aiutare a capire meglio l’evoluzione degli oviraptoridi.

Ricostruzione di Corythoraptor jacobsi (Immagine cortesia Zhao Chuang)
Ricostruzione di Corythoraptor jacobsi (Immagine cortesia Zhao Chuang)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *