La NASA estende le missioni dei telescopi spaziali Kepler, Spitzer e Planck

Immagine non in scala dei telescopi spaziali Kepler, Spitzer e Planck (Immagine NASA/JPL-Caltech)

Immagine non in scala dei telescopi spaziali Kepler, Spitzer e Planck (Immagine NASA/JPL-Caltech)

Ogni due anni, la NASA conduce una valutazione delle missioni della propria divisione astrofisica chiamata “Senior Review”. Quest’anno, oltre a varie decisioni riguardanti il budget di missioni in corso, è stata decisa l’estensione delle missioni di tre telescopi spaziali: il Kepler, lo Spitzer e il Planck.

La missione del telescopio spaziale Kepler ha ricevuto un’estensione fino alla fine dell’anno fiscale 2016, ovvero fino al 30 settembre 2016. Questa decisione potrà essere rivista nel Senior Review del 2014 ma per ora c’è stata l’estensione.

Il telescopio spaziale Kepler venne lanciato il 7 marzo 2009 su un razzo Delta II e cominciò le sue operazioni quasi esattamente un mese dopo. Venne chiamato così in onore dell’astronomo Johannes Kepler e la sua missione è quella di studiare le stelle della Via Lattea per scoprire quali di esse hanno pianeti, in particolare quante stelle hanno pianeti simili alla Terra.

Finora, il telescopio spaziale Kepler ha trovato oltre 2.000 candidati che pian piano vengono ulteriormente studiati per verificare se i pianeti esistano realmente. Ad esempio, nel dicembre 2011, è stato scoperto il pianeta Kepler-22b, un pianeta che potrebbe essere davvero simile alla Terra. Ormai le conferme dell’esistenza di pianeti in altri sistemi stellari non fanno più notizia.

La missione del telescopio spaziale Spitzer ha ricevuto un’estensione di due anni e nel 2014, al prossimo Senior Review, verrà valutato se estenderla ancora.



Il telescopio spaziale Spitzer venne lanciato il 25 agosto 2003 su un razzo Delta II. Inizialmente chiamato Space Infrared Telescope Facility (SIRTF), il 18 dicembre 2003 il nome venne ufficialmente modificato in onore dell’astrofisico Lyman Spitzer, che tra le altre cose propose per primo la costruzione di un telescopio spaziale.

La missione iniziale del telescopio spaziale Spitzer era di due anni e mezzo ma venne successivamente estesa. Nel 2009, l’elio liquido in dotazione venne esaurito perciò alcuni strumenti che necessitavano di bassissime temperature cessarono di funzionare. Tuttavia, altri strumenti sono ancora attivi perciò quella che viene definita la “Spitzer Warm Mission” può continuare.

Il telescopio spaziale Spitzer continua a fornire immagini agli infrarossi studiando pianeti extrasolari, stelle e galassie.

Il telescopio spaziale Planck è una missione dell’ESA a cui partecipa anche la NASA. Un ulteriore anno di finanziamento è stato deciso per questa missione.

Il telescopio spaziale Planck venne lanciato il 14 maggio 2009 su un razzo Ariane 5 e ha cominciato le sue operazioni il 13 agosto 2009. Il suo nome venne dato in onore del fisico Max Planck. La sua missione ha una gran quantità di obiettivi scientifici tra cui misurare della radiazione cosmica di fondo, testare il modello dell’inflazione cosmica, stimare i parametri cosmologici, studiare gli ammassi di galassie e il mezzo interstellare della Via Lattea.

Tutte queste missioni hanno già dato risultati molto interessanti, è perciò un fatto molto positivo che siano state tutte estese. In un periodo in cui giustamente i budget vengono valutate attentamente, si tratta di soldi ben spesi.

About Massimo Luciani


See "About" page for information about Massimo Luciani aka NetMassimo, including the means to contact the author on social media.
Vedi pagina "About" per le informazioni su Massimo Luciani aka NetMassimo, inclusi i modi per contattare l'autore sui social media.
Google
This entry was posted in Astronomia / Astrofisica and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>