Google annuncia Project Glass per creare occhiali a realtà aumentata

Gli occhiali a realtà aumentata del Project Glass di Google (foto cortesia di Google. L'uso non autorizzato non è permesso
Gli occhiali a realtà aumentata del Project Glass di Google (foto cortesia di Google. L'uso non autorizzato non è permesso

Ieri Google ha annunciato Project Glass, che ha lo scopo di creare degli occhiali in grado di fornire un’esperienza di realtà aumentata. Si tratta di un prototipo in fase di test perciò non aspettatevi di poterli acquistare domani.

Questi occhiali, almeno nel prototipo mostrato da Google, sono composti da una montatura simile a quella dei normali occhiali con un display vicino all’occhio destro. Un sistema operativo invia in tempo reale informazioni varie all’utente a seconda di cosa stia facendo.

Ad esempio, in una normale giornata l’utente si sveglia e può immediatamente visualizzare e-mail e SMS ricevuti e anche rispondere dettando messaggi a voce.

Quando esce di casa, l’utente riceve informazioni sulla disponibilità di una linea metropolitana e sui possibili percorsi alternativi. Entrato in una libreria, può vedere una mappa del negozio e trovare la sezione musicale. Può perfino scoprire dov’è un suo amico se quest’informazione è disponibile.

Google Maps e il nuovo servizio Indoor permettono così di muoversi nel mondo reale senza la necessità di un navigatore satellitare o di altri dispositivi da tenere in mano. L’utente può infatti avere tutte le informazioni che gli servono davanti all’occhio destro tramite il display di questi occhiali speciali.

Grazie a possibilità di interazione in parte vocali, è possibile gestire operazioni su Internet come postare foto, effettuare videochiamate e altro ancora.

[ad name=”AmazonElettronica468″]

Google ha deciso di rendere pubblico Project Glass creando una pagina apposita sul suo social network Google+ per chiedere ai suoi utenti di condividere le loro opinioni e le loro idee su di esso.

Chiaramente, per Google l’idea è quella di cominciare da subito a creare “hype” per questi occhiali a realtà aumentata ma anche quella di capire cosa vogliano gli utenti da questo tipo di tecnologia. Nella prossima fase di test, gli occhiali potrebbero essere molto più sofisticati ed è facile pensare che nel momento in cui saranno finalmente disponibili per la vendita saranno subito un grande successo.

Questi occhiali sono però solo il primo passo verso una reale integrazione della realtà aumentata nella nostra vita quotidiana. Infatti, ci sono già vari progetti per la creazione di lenti a contatto a realtà aumentata e di questo passo non sorprendetevi se fra qualche anno si comincerà a parlare di reali progetti realtivi a innesti neurali che ci permetteranno di ricevere informazioni direttamente nel nostro cervello.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *