February 9, 2020

Fossile di Plesioteuthis subovata

Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” presenta uno studio che porta prove del fatto che alcuni pterosauri mangiassero cefalopodi. Un team di ricercatori guidato dal paleontologo René Hoffmann dell’Università della Ruhr a Bochum (Ruhr-Universität Bochum, RUB) ha esaminato fossili di un animale simile a una seppia della specie Plesioteuthis subovata che visse circa 150 milioni di anni fa, nel periodo Giurassico, conservato con un dente di uno pterosauro della specie Rhamphorhynchus muensteri. Questa scoperta fornisce informazioni sulle abitudini alimentari di questo pterosauro e del fatto che quel cefalopode vivesse vicino alla superficie dell’acqua.