Microsoft acquista il produttore di Minecraft per 2,5 miliardi di dollari

Il creatore di Minecraft Markus
Il creatore di Minecraft Markus “Notch” Persson al GDC 2011

Dopo le tante voci delle ultime settimane, è arrivato l’annuncio ufficiale che Microsoft ha acquistato Mojang, azienda indipendente produttrice di videogiochi e in particolare del celeberrimo Minecraft. I termini dell’accordo superano perfino quelli già elevatissimi delle voci perché Microsoft fornisce la cifra di 2,5 miliardi di dollari. Il proprietario della maggioranza delle quote di Mojang, Markus “Notch” Persson (foto ©Official GDC), ha deciso di lasciare la sua creatura assieme ai cofondatori Carl Manneh e Jakob Porsér.

In un mondo in cui le acquisizioni sono all’ordine del giorno con cifre molto elevate, questa è davvero fuori dal normale. La storia di Mojang era davvero particolare perché si trattava di una piccola azienda e Notch Persson proclamava con orgoglio la propria indipendenza da grosse aziende interessate a sfruttare il successo commerciale di Minecraft.

Creata nel 2009, Mojang è conosciuta soprattutto per Minecraft, il mondo virtuale creato da Notch Persson. Il videogioco è diventato sempre più celebre nel corso degli anni, tanto da generare profitti che nel 2013 hanno superato i cento milioni di dollari. Oggi il gioco è disponibile per parecchie piattaforme diverse, permettendo di giocarci sotto vari sistemi operativi su PC, console e dispositivi mobili.

Cos’è successo per far cambiare idea a Notch Persson e ai suoi soci? Nel comunicato che conferma l’acquisizione da parte di Microsoft, spiegano che in sostanza l’azienda e in particolare Minecraft erano diventati troppo grandi per loro. Persson ha cercato di lavorare su altri progetti più piccoli ma per lui interessanti ma c’era troppa pressione su di lui a causa di Minecraft.

Per questo motivo, alla fine è arrivata la decisione di vendere Mojang. Generalmente, in questi casi gli ex proprietari di un’azienda rimangono in quella che l’ha acquistata con varie posizioni manageriali. Invece, Persson e i suoi soci hanno deciso di lasciarla per dedicarsi ad altri progetti. Con i soldi che prenderanno, non avranno certo problemi a farlo come piace a loro!

L’acquisizione di Mojang da parte di Microsoft ha subito suscitato dubbi sul futuro di Minecraft. La piattaforma Xbox è solo una piccola parte della strategia di Microsoft perciò è probabile che il nuovo proprietario voglia puntare su una versione per Windows, incluso un porting per Windows Phone vista la crescita del mercato mobile. Il timore è che le versioni per altre piattaforme vengano abbandonate.

Nel suo comunicato ufficiale, Microsoft ha dichiarato che Minecraft continuerà a essere disponibile per le piattaforme attualmente supportate. Possiamo fidarci di Microsoft? Questa è un’azienda la cui storia è piena di pratiche monopoliste perciò molti non sono convinti delle sue dichiarazioni.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *