Transumanesimo

Blog sul transumanesimo

Il chip di Neuralink (Immagine cortesia Neuralink)

In una presentazione tenuta ieri, Elon Musk ha illustrato i progressi compiuti da Neuralink riguardo alla creazione di un’interfaccia tra cervello umano e computer. Quando aveva cominciato a parlare di progetti di questo tipo l’aveva chiamata “trina neurale” (neural lace), un’idea presa dalla fantascienza. Ora però sono stati costruiti i primi prototipi di impianti e l’azienda sembra pronta per cominciare test su esseri umani dato che sta compiendo i passi necessari a ottenere l’approvazione richiesta per compierli.

Il Wall Street Journal ha riportato il lancio di Neuralink, la nuova azienda di Elon Musk. L’instancabile fondatore e amministratore delegato di SpaceX e Tesla Motors ha aperto un’altra azienda per sviluppare una tecnologia che permetta di collegare direttamente il cervello umano a un computer. Neuralink è stata registrata come azienda di ricerca medica perché il progetto non è solo in chiave transumanista ma ha anche l’obiettivo di sviluppare cure per problemi neurologici.

Pochi giorni fa, Ray Kurzweil ha spiegato alla conferenza CIO Network del Wall Street Journal quali progressi ci aspettano secondo lui nel futuro. Il celebre futurista, che nel dicembre 2012 ha cominciato una collaborazione con Google, ha parlato di nanotecnologie e biotecnologie che già nel 2030 potrebbero cambiare radicalmente la vita degli esseri umani, potenziando i nostri corpi e le nostre menti. Kurzweil ha anche parlato di immortalità e ha un piano per raggiungerla.

Larry Page parla al Parlamento Europeo nel 2009

Il cofondatore e amministratore delegato di Google Larry Page (foto ©Marcin Mycielski) ha annunciato il lancio di Calico (California Life Company), un’azienda che ha uno scopo davvero ambizioso, cioè affrontare il problema dell’invecchiamento e delle malattie ad esso associate. L’obiettivo finale è la longevità o addirittura l’immortalità.