Cinema

Blog che parlano di cinema

Christopher Lloyd nel 2015

Christopher Allen Lloyd è nato il 22 ottobre 1938 a Stamford, nel Connecticut, negli USA. Christopher Lloyd cominciò la sua carriera di attore negli anni ’60 in produzioni teatrali. Soprattutto negli anni ’70 lavorò parecchio a Broadway e cominciò anche a trovare parti in produzioni televisive e cinematografiche.

Christopher Lloyd cominciò a interpretare Emmett “Doc” Brown, il suo personaggio cinematografico più iconico nel film del 1985 “Ritorno al futuro” (“Back to the Future”). Fu la sua prima partecipazione a film diretti da Robert Zemeckis, al quale seguirono “Chi ha incastrato Roger Rabbit” (“Who Framed Roger Rabbit?”) del 1988, “Ritorno al futuro – Parte II” (“Back to the Future – Part II”) del 1989 e “Ritorno al futuro – Parte III” (“Back to the Future – Part III”) del 1990. Venne prodotta anche una serie televisiva a cartoni animati con alcuni spezzoni dedicati a Doc Brown con Bill Nye che andò in onda tra il 1991 e il 1992.

Christopher Lloyd è un attore che ha alle spalle una straordinaria quantità di ruoli ma per molti versi non è apprezzato come merita. È capace di grandi trasformismi passando da un klingon a zio Fester e in generale ha una grande espressività e per questi motivi i suoi fan giustamente lo adorano.

Sono passati oltre 40 anni da quando George Lucas diede inizio a una delle saghe più fortunate della storia del cinema con il film che per anni fu intitolato semplicemente “Guerre stellari”. Assieme ai suoi seguiti, ha condotto generazioni di fan verso la Forza. Si può discutere sul fatto che la trilogia di prequel abbia allontanato più fan di quanti ne abbia portati ma la Disney, da anni proprietaria della saga, sta portando avanti un lavoro a lungo termine con gli ultimi film e le varie serie televisive a cartoni animati.

I gadget costituiscono oggetti importanti per molti fan e ciò è vero anche per quanto riguarda la saga di Guerre stellari. Quasi vent’anni fa arrivarono i primi prodotti Lego a tema e da allora l’assortimento è stato aggiornato andando di pari passo con le nuove produzioni televisive e cinematografiche.

Tim Burton nel 2012

Timothy Walter Burton è nato il 25 agosto 1958 a Burbank, in California, negli USA.

Appassionato di cinema fin da quand’era bambino, Tim Burton cominciò ben presto a sperimentare con le animazioni e con una telecamera a 8 millimetri. Per imparare i segreti della regia guardava molti film di vari generi ma in particolare guardava horror come quelli della Hammer e adattamenti delle storie di Edgar Allan Poe, un autore che gli piaceva molto, interpretati da Vincent Price.

Tim Burton è un regista con uno stile unico con storie fantastiche che hanno protagonisti tipicamente disadattati ed eccentrici spesso tra la vita e la morte raccontate da prospettive davvero speciali.

Gillian Anderson nel 2011

Gillian Leigh Anderson è nata il 9 agosto 1968 a Chicago, nell’Illinois, negli USA.

Le prime esperienze di Gillian Anderson come attrice professionista furono a teatro. Nel 1992 si trasferì a Los Angeles, inizialmente per cercare una carriera al cinema. Non trovando lavoro, decise di accettare ruoli per produzioni televisive e, dopo un piccolo ruolo, fece l’audizione per “X-Files” e venne scelta per la parte che ha cambiato la sua vita, quella dell’agente dell’FBI Dana Scully. La FOX avrebbe voluto un’attrice con maggior esperienza e maggior sex appeal ma lo showrunner Chris Carter voleva Gillian Anderson e lei ebbe la parte.

Gillian Anderson è ormai un’attrice apprezzata da entrambi i lati dell’Oceano Atlantico e nei prossimi mesi dovrebbero uscire il film “UFO” e la serie “Sex Education”, due progetti a cui ha partecipato. Insomma, anche se “X-Files” fosse davvero finito, i suoi fan potranno vederla ancora in altre produzioni.

Stanley Kubrick nel 1971

Stanley Kubrick nacque il 26 luglio 1928 a New York, negli USA.

Nel 1949, un lavoro come fotografo collegato a un incontro di boxe del pugile Walter Cartier diede a Stanley Kubrick l’idea per un cortometraggio, che autoprodusse nel 1951. Negli anni successivi girò alcuni altri cortometraggi che ebbero un certo successo, convincendolo ad abbandonare il suo lavoro come fotografo.

Stanley Kubrick morì in seguito a un infarto il 7 marzo 1999. È ricordato come un regista straordinario, maniacale nella sua precisione, capace di creare film di qualsiasi genere con grande senso estetico, grande cura per la musica e innovazioni di vario tipo. Ha lasciato un’eredità straordinaria per tutto il mondo del cinema.