Hardware

Blog che parlano di hardware

IBM Q System One (Foto cortesia International Business Machines Corporation. Tutti i diritti riservati)

Al CES l’IBM ha annunciato il suo primo computer quantistico commerciale a 20 qubit chiamato IBM Q System One e l’IBM Q Quantum Computation Center per i propri clienti commerciali. Da diversi anni IBM stava sviluppando i propri sistemi quantistici IBM Q, anche grazie a test condotti permettendone ai clienti l’accesso via cloud e offrendo la possibilità di sviluppare applicazioni apposite, ora ha annunciato un sistema dichiarando un’affidabilità paragonabile a quella di un mainframe classico.

Apparecchiature di PulChron (Foto cortesia ESA)

L’ESA ha cominciato a sperimentare un nuovo tipo di orologio chiamato PulChron basato sulle pulsar. Attivato alla fine del novembre 2018, questo sistema si basa sugli impulsi generati da queste stelle di neutroni che ruotano molto rapidamente su se stesse in tempi estremamente precisi. 18 pulsar monitorate con vari radiotelescopi sono state usate per le misurazioni, che offrono riferimenti temporali estremamente precisi per vari scopi come verificare le prestazioni dei satelliti del sistema di navigazione europeo Galileo.

Il quadricottero DJI Inspire 1 (Immagine cortesia DJI)

La città messicana di Ensenada è diventata famosa negli ultimi giorni perché la polizia locale ha dichiarato di aver potuto arrestare oltre 500 criminali grazie all’uso di un drone negli ultimi 4 mesi. Secondo le statistiche riportate, ciò ha permesso di ottenere un calo di crimini di oltre il 10% complessivo e in particolare del 30% nel caso dei furti.

Vista di Summit

IBM e l’Oak Ridge National Laboratory (ORNL) del Dipartimento dell’Energia americano hanno annunciato il supercomputer Summit affermando che si tratta del più veloce al mondo. Le prestazioni di picco sono dichiarate in 200 petaflop, che sono otto volte quelle del precedente supercomputer dell’ORNL, chiamato Titan, attivato nell’ottobre 2012 e per qualche mese il più potente della sua categoria. Si tratta di un sistema pensato per applicazioni scientifiche con un occhio di riguardo all’intelligenza artificiale.

La home page del sito dell'iniziativa ANA Avatar XPRIZE

Peter Diamandis, presidente e amministratore delegato di XPRIZE, ha annunciato la partenza di una nuova iniziativa chiamata ANA Avatar XPRIZE con lo scopo di sviluppare degli avatar. Una competizione che durerà quattro anni con un montepremi di 10 milioni di dollari offrendo a gruppi di tutto il mondo la possibilità di sviluppare sistemi robotici in grado non solo di muoversi ma anche di trasmettere a distanza sensazioni visive e auditive interagendo con l’ambiente e altre persone come se l’utente fosse sul luogo.