Televisione

Blog che parlano di programmi televisivi

Christopher Lloyd nel 2015

Christopher Allen Lloyd è nato il 22 ottobre 1938 a Stamford, nel Connecticut, negli USA. Christopher Lloyd cominciò la sua carriera di attore negli anni ’60 in produzioni teatrali. Soprattutto negli anni ’70 lavorò parecchio a Broadway e cominciò anche a trovare parti in produzioni televisive e cinematografiche.

Christopher Lloyd cominciò a interpretare Emmett “Doc” Brown, il suo personaggio cinematografico più iconico nel film del 1985 “Ritorno al futuro” (“Back to the Future”). Fu la sua prima partecipazione a film diretti da Robert Zemeckis, al quale seguirono “Chi ha incastrato Roger Rabbit” (“Who Framed Roger Rabbit?”) del 1988, “Ritorno al futuro – Parte II” (“Back to the Future – Part II”) del 1989 e “Ritorno al futuro – Parte III” (“Back to the Future – Part III”) del 1990. Venne prodotta anche una serie televisiva a cartoni animati con alcuni spezzoni dedicati a Doc Brown con Bill Nye che andò in onda tra il 1991 e il 1992.

Christopher Lloyd è un attore che ha alle spalle una straordinaria quantità di ruoli ma per molti versi non è apprezzato come merita. È capace di grandi trasformismi passando da un klingon a zio Fester e in generale ha una grande espressività e per questi motivi i suoi fan giustamente lo adorano.

Sono passati oltre 40 anni da quando George Lucas diede inizio a una delle saghe più fortunate della storia del cinema con il film che per anni fu intitolato semplicemente “Guerre stellari”. Assieme ai suoi seguiti, ha condotto generazioni di fan verso la Forza. Si può discutere sul fatto che la trilogia di prequel abbia allontanato più fan di quanti ne abbia portati ma la Disney, da anni proprietaria della saga, sta portando avanti un lavoro a lungo termine con gli ultimi film e le varie serie televisive a cartoni animati.

I gadget costituiscono oggetti importanti per molti fan e ciò è vero anche per quanto riguarda la saga di Guerre stellari. Quasi vent’anni fa arrivarono i primi prodotti Lego a tema e da allora l’assortimento è stato aggiornato andando di pari passo con le nuove produzioni televisive e cinematografiche.

George R. R. Martin nel 2017

George Raymond Martin, questo è il suo nome di nascita, è nato il 20 settembre 1948 a Bayonne, nel New Jersey, negli USA. Aggiunse anni dopo il nome Richard, che scelse come nome di cresima.

Fin da quand’era bambino, George R. R. Martin mostrò la sua voglia di scrivere racconti e in quegli anni lesse moltissime storie di fantascienza, fantasy e horror degli anni precedenti diventando anche fan dei fumetti Marvel. Attraverso le lettere dei lettori pubblicate sui fumetti, entrò in contatto con il fandom e con varie fanzine, dove pubblicò una serie di racconti.

Dopo anni passati a lavorare soprattutto per la televisione, anche con vari progetti non andati a buon fine, George R. R. Martin si stufò, anche per i limiti imposti da budget e dalla lunghezza rigida degli episodi televisivi. All’inizio degli anni ’90 cominciò a scrivere una saga fantasy che in origine era una trilogia ma successivamente venne espansa per sviluppare meglio la storia: nel 1996 venne pubblicato “Il gioco del trono” (“A Game of Thrones”), il primo romanzo della saga che ha aumentato enormemente la fama dell’autore.

Tim Burton nel 2012

Timothy Walter Burton è nato il 25 agosto 1958 a Burbank, in California, negli USA.

Appassionato di cinema fin da quand’era bambino, Tim Burton cominciò ben presto a sperimentare con le animazioni e con una telecamera a 8 millimetri. Per imparare i segreti della regia guardava molti film di vari generi ma in particolare guardava horror come quelli della Hammer e adattamenti delle storie di Edgar Allan Poe, un autore che gli piaceva molto, interpretati da Vincent Price.

Tim Burton è un regista con uno stile unico con storie fantastiche che hanno protagonisti tipicamente disadattati ed eccentrici spesso tra la vita e la morte raccontate da prospettive davvero speciali.

Doctor Who - The Ice Warriors

“The Ice Warriors” è un’avventura della quinta stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1967. È composta da sei parti, scritta da Brian Hayles e diretta da Derek Martinus.

Alla base Brittanicus il personale sta cercando di usare uno ionizzatore per rallentare l’avanzata dei ghiacciai che sono sul punto di invadere la Gran Bretagna. La situazione è difficile e la tensione è resa più alta dal fatto che recentemente uno degli scienziati ha lasciato la base in polemica con il leader Clent.

Il Tardis si materializza sulla Terra, vicino alla base Brittanicus, e il Secondo Dottore (Patrick Troughton), Jamie (Frazer Hines) e Victoria (Deborah Watling) vi entrano in un momento di intenso lavoro. Il Dottore riesce ad aiutare a evitare un’altra crisi mentre uno degli scienziati trova uno strano umanoide congelato nel ghiacciaio.