Televisione

Blog che parlano di programmi televisivi

Gillian Anderson nel 2011

Gillian Leigh Anderson è nata il 9 agosto 1968 a Chicago, nell’Illinois, negli USA.

Le prime esperienze di Gillian Anderson come attrice professionista furono a teatro. Nel 1992 si trasferì a Los Angeles, inizialmente per cercare una carriera al cinema. Non trovando lavoro, decise di accettare ruoli per produzioni televisive e, dopo un piccolo ruolo, fece l’audizione per “X-Files” e venne scelta per la parte che ha cambiato la sua vita, quella dell’agente dell’FBI Dana Scully. La FOX avrebbe voluto un’attrice con maggior esperienza e maggior sex appeal ma lo showrunner Chris Carter voleva Gillian Anderson e lei ebbe la parte.

Gillian Anderson è ormai un’attrice apprezzata da entrambi i lati dell’Oceano Atlantico e nei prossimi mesi dovrebbero uscire il film “UFO” e la serie “Sex Education”, due progetti a cui ha partecipato. Insomma, anche se “X-Files” fosse davvero finito, i suoi fan potranno vederla ancora in altre produzioni.

Harlan Ellison alla Minicon 41 nel 2006 (foto ©David Dyer-Bennet)

È arrivata la notizia della morte dello scrittore e sceneggiatore Harlan Ellison: le cause non sono state comunicate, solo che è morto ieri nel sonno.

Il carattere di Harlan Ellison non era certo facile ma dietro le sue diatribe c’era un artista che ha lavorato in vari modi, a volte non facili da notare immediatamente. Ha scritto pochissimi romanzi perciò la sua visibilità è stata sempre inferiore rispetto a quella di tanti colleghi e il fatto che sia comunque diventato famoso e che sia apprezzato per il coraggio delle sue opere dice molto sulla sua importanza nel campo della fantascienza.

Doctor Who - The Underwater Menace

“The Underwater Menace” è un’avventura della quarta stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1967. È composta da quattro parti, scritta da Geoffrey Orme e diretta da Julia Smith.

Il Tardis si materializza sulla Terra e il Secondo Dottore (Patrick Troughton), Jamie (Frazer Hines), Ben (Michael Craze) e Polly (Anneke Wills) escono a esplorare quella che sembra un’isola vulcanica deserta. Le grotte vicine sono però abitate e i viaggiatori vengono subito catturati.

Gli abitanti locali sono i superstiti di Atlantide e il loro gran sacerdote decide di sacrificare i viaggiatori al loro dio Amdo. Ricevono un ultimo pasto ma il Dottore si rende conto che dev’essere stato preparato dal Professor Zaroff, uno scienziato di cui si erano perse le tracce. In realtà, Zaroff sta lavorando a un piano che può avere conseguenze terribili per tutto il mondo.

Evan Rachel Wood nel 2017

Il 24 giugno (il 25 giugno in Italia) è terminata la seconda stagione della serie “Westworld – Dove tutto è concesso”.

La serie è ispirata al film “Il mondo dei robot” (“Westworld”) del 1973, scritto e diretto da Michael Crichton. La storia era basata sul tema già classico allora della macchina che si ribella agli esseri umani, in questo caso in un parco dei divertimenti futuristico. Nel film, all’origine della ribellione c’erano vaghe informazioni riguardanti un malfunzionamento con la possibile presenza di un virus, nella serie la questione è molto più complessa, legata all’autocoscienza nei robot.

La creatura Tuunbaq in Non ci siamo più (Immagine cortesia AMC Studios / Amazon. Tutti i diritti riservati)

“Non ci siamo più” (“We Are Gone”) è il decimo e ultimo episodio della serie “The Terror”, un adattamento del romanzo “La scomparsa dell’Erebus” (“The Terror”) di Dan Simmons, e segue “Il mare, il mare, il mare aperto”.

Nota. Quest’articolo contiene spoiler su “Non ci siamo più”.

Il Capitano Francis Crozier (Jared Harris) cerca di minare il controllo che Cornelius Hickey (Adam Nagaitis) ha sugli ammutinati nella speranza di porre fine ai conflitti tra i sopravvissuti della spedizione di Franklin e agli atti di cannibalismo. La resa dei conti non può lasciare fuori la creatura Tuunbaq.