Letteratura

Blog riguardanti romanzi e la letteratura in generale

Il racconto breve “Il treno notturno” (“The Night Train”) di Lavie Tidhar è stato pubblicato per la prima volta nel 2010. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction all’interno dell’antologia “Terminale Terra” nella traduzione di Rita Demaria.

Mulan Rouge, ma quello è solo un vecchio nome d’arte che le è rimasto attaccato, è un’ex mercenaria e ora guardia del corpo del Vecchio, noto anche come Boss Gui, il capo e bigfala bos dei Rospi di Kunming. Il Vecchio deve partire per un viaggio in treno e Mulan deve controllare che nessun altro passeggero costituisca un pericolo per lui. Essere la guardia del corpo del Vecchio è un lavoro pericoloso ma per Mulan non c’è solo il rischio nella vita e pensa a Darwin’s Choice, un Altro con cui ha avuto una relazione.

Corsa nello spazio di John Sandford e Ctein

Il romanzo “Corsa nello spazio” (“Saturn Run”) di John Sandford e Ctein è stato pubblicato per la prima volta nel 2015. In Italia è stato pubblicato da Fanucci nella traduzione di Gabriele Giorgi.

Al Caltech tutti hanno poca considerazione di Sandy perché pensano che sia stato assunto solo perché la sua famiglia è ricchissima ma quando è proprio lui ad accorgersi che in osservazioni astronomiche è apparso un oggetto che si sta avvicinando a Saturno e sta rallentando, finisce coinvolto nelle indagini su di esso. Non c’è dubbio che si tratti di un oggetto artificiale e le autorità americane vogliono inviare una missione nella speranza di contattare chiunque stia viaggiando su quell’astronave e allo stesso tempo mantenere la loro scoperta segreta.

La Cina sta organizzando da anni una missione con astronauti verso Marte ma anche i cinesi finiscono per scoprire la presenza di un’astronave aliena nel sistema solare. I piani cinesi vengono modificati in gran fretta per poter inviare la propria missione verso Saturno con l’obiettivo di arrivarci prima degli americani. Tra le due nazioni comincia una nuova fase della loro rivalità e il premio per il vincitore potrebbe consistere nell’ottenere dagli alieni tecnologie molto più avanzate di quelle sviliuppate dagli esseri umani.

Il racconto breve “Ricamo” (“Needlework”) di Lavie Tidhar è stato pubblicato per la prima volta nel 2013. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction all’interno dell’antologia “Terminale Terra” nella traduzione di Rita Demaria.

Bobby Nguyen sta studiando gastronomia molecolare e ci mette grande impegno perché superare il corso con il massimo dei voti gli permetterebbe di trovare lavoro nello spazio. Nhu cuce tute spaziali di seta ma vorrebbe viaggiare tra le stelle. Entrambi si dividono tra le fatiche quotidiane e la speranza di un futuro migliore.

Orion: La Fortezza di Mike Resnick (edizione americana)

Il romanzo “Orion: La Fortezza” (“The Fortress in Orion”) di Mike Resnick è stato pubblicato per la prima volta nel 2014. È il primo romanzo della serie Dead Enders. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1662 di “Urania” nella traduzione di Fabio Feminò.

Al colonnello Nathan Pretorius vengono affidate le missioni segrete più difficili in territorio nemico e alla fine dell’ultima è morto per alcuni minuti prima che i medici riuscissero a riportarlo in vita. Per questo motivo, non vuole più essere coinvolto in altre missioni per conto della Democrazia ma il generale Cooper trova il modo di convincerlo a condurre una missione importantissima per le sorti della guerra contro la Coalizione Transkei.

La Democrazia è riuscita a far crescere un clone di Michkag, un generale chiave della Coalizione Transkei: riuscire a sostituirlo a quello vero vorrebbe dire permettergli di influenzare i nemici su posizioni più orientate verso un trattato di pace. Michkag è costantemente sotto protezione e Nathan Pretorius sceglie una gruppo di eroi improbabili per infiltrarsi nella fortezza su Orion per procedere alla sostituzione.

La nube purpurea di M.P. Shiel (Famous Fantastic Mysteries. All-Fiction Field, Inc. / Lawrence Sterne Stevens)

Il romanzo “La nube purpurea” (“The Purple Cloud”) di M.P. Shiel è stato pubblicato per la prima volta nel 1901. In Italia è stato pubblicato da V. Giannotta (con il titolo “La nuvola porpora”) nella traduzione di Rocco Lazzazzera, da Adelphi nel n. 13 di “Biblioteca Adelphi”, da Mondadori nel n. 626 di “Oscar”, da Bompiani nel n. 237 di “Tascabili Bompiani”, ancora da Adelphi nel n. 22 di “Gli Adelphi” nella traduzione di Juan Rodolfo Wilcock e ancora da Mondadori nel n. 192 di “Urania Collezione” nella traduzione di Davide De Boni. La versione originale del romanzo è liberamente disponibile sul sito del Progetto Gutenberg.

Una spedizione viene preparata per raggiungere per la prima volta il polo nord e vincere l’enorme premio lasciato nel suo testamento da un milionario per chi riuscisse a compiere quell’impresa. Adam Jeffson trova un posto nella spedizione anche grazie alla sua fidanzata, che arriva ad avvelenare il proprio cugino per impedirgli di parteciparvi al posto del suo fidanzato.

Nel corso del suo viaggio, Adam Jeffson comincia ad avere un crescente presentimento di forze che lo guidano. Attraverso una serie di peripezie, riesce a essere il primo a raggiungere il polo nord ma quando comincia il suo viaggio di ritorno trova solo cadaveri e solo una nube purpurea di natura ignota come possibile causa.