Evoluzione

Blog che parlano di evoluzione

Modello 3D del teschio di Caelestiventus hanseni (Immagine cortesia Nate Edwards / Brigham Young University)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Ecology and Evolution” descrive la scoperta di uno pterosauro che visse nell’odierno Utah circa 210 milioni di anni fa. Chiamato Caelestiventus hanseni, è stato studiato da un team di ricercatori grazie a una TAC che ha permesso di creare un modello tridimensionale dell’unico esemplare nell’arenaria della formazione in cui è stato trovato. Si tratta di uno dei più antichi pterosauri conosciuti e ciò permetterà di capire meglio l’origine e l’evoluzione di quel gruppo di rettili.

Fossile di Stromatoveris psygmoglena (Foto cortesia J. Hoyal Cuthill)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Paleontology” descrive uno studio comparato di vari organismi della cosiddetta fauna di Ediacara con quello chiamato Stromatoveris psygmoglena. Jennifer F. Hoyal Cuthill del Tokyo Institute of Technology e dell’Università britannica di Cambridge e Jian Han della Northwest University di Xi’an, in Cina, hanno analizzato oltre 200 fossili di esemplari di questa specie risalenti a circa 518 milioni di anni fa. Un confronto con altri organismi che vissero più tardi suggeriscono che fossero tutti animali che formavano un loro gruppo, che è stato chiamato Petalonamae.

Silhouette e ossa di Lingwulong shenqi

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Communications” descrive l’identificazione di una nuova specie di dinosauro sauropode che visse nell’odierna Cina nel periodo Giurassico, circa 174 milioni di anni fa. Chiamato Lingwulong shenqi, quest’animale è stato classificato nella superfamiglia dei diplodocoidei dai ricercatori che hanno studiato gli scheletri parziali di diversi individui trovati assieme nel 2005. Questa scoperta indica che questi dinosauri vivevano nell’attuale Asia orientale prima che la Pangea si frammentasse, arrivandovi almeno 15 milioni di anni prima di quanto si pensasse.

Akainacephalus johnsoni

Un articolo pubblicato sulla rivista “PeerJ” descrive lo studio di un dinosauro della famiglia degli anchilosauridi. Chiamato Akainacephalus johnsoni, quest’erbivoro corazzato è stato identificato dai paleontologi Jelle Wiersma e Randall Irmis, gli autori della ricerca, nell’odierno Utah, negli USA, dove visse circa 76 milioni di anni fa, verso la fine del periodo Cretaceo. Le sue caratteristiche indicano una parentela più stretta con gli anchilosauridi che vissero nell’odierna Asia che con altri membri della famiglia che vissero nell’odierno Nord America.

I crani Jebel Irhoud 1 e Qafzeh 9

Un articolo pubblicato sulla rivista “Trends in Ecology & Evolution” descrive una ricerca sulle origini degli esseri umani moderni. Un consorzio scientifico guidato dalla dottoressa Eleanor Scerri, ricercatrice del Max Planck Institute for the Science of Human History, ha raccolto quelle che sono ritenute prove del fatto che gli antenati degli umani moderni erano sparsi in giro per l’Africa, sono rimasti separati per millenni diversificandosi per poi rimescolarsi per formare gli attuali Homo sapiens.