Recensioni

Blog recensioni

Cibola Burn - La cura di James S. A. Corey

Il romanzo “Cibola Burn – La cura” (“Cibola Burn”) di James S. A. Corey è stato pubblicato per la prima volta nel 2014. È il quarto nella serie Expanse e segue “Abaddon’s Gate – La fuga”. In Italia è stato pubblicato da Fanucci nella traduzione di Annarita Guarnieri.

Il portale costruito dalla protomolecola ha aperto una nuova frontiera per gli esseri umani e c’è chi vorrebbe che chiunque fosse libero di stabilirsi su uno dei tanti pianeti potenzialmente abitabili che sono diventati disponibili. Un gruppo di persone raggiunge uno di essi e lo chiama Ilus ma qualche tempo dopo un’altra spedizione arriva con il supporto delle Nazioni Unite e la situazione diventa subito difficile con alcuni coloni che decidono di attaccare i nuovi arrivati.

Per cercare di evitare ulteriori spargimenti di sangue, Chrisjen Avasarala e Fred Johnson raggiungono un accordo in rappresentanza di Nazioni Unite e Alleanza dei Pianeti Esterni scegliendo Jim Holden come mediatore. Quando arriva sul pianeta col suo equipaggio sull’astronave Rocinante, trova una situazione esplosiva con Adolphus Murtry, il capo della sicurezza della spedizione, pronto a uccidere i coloni. Le cose peggiorano ulteriormente quando qualcosa di molto antico sul pianeta si risveglia.

Un'autentica esperienza da nativo americano di Rebecca Roanhorse

Il racconto breve “Un’autentica esperienza da nativo americano” (“Welcome to Your Authentic Indian Experience™”) di Rebecca Roanhorse è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. Ha vinto i premi Hugo, Nebula, e quello della rivista Apex come miglior racconto breve dell’anno. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction nella traduzione di Marzio Petrolo.

Jesse Turnblatt è una guida turistica un po’ particolare dato che offre ai clienti della sua agenzia tour virtuali che forniscono esperienze da nativi americani. Un serio problema è dato dal fatto che i turisti si aspettano ciò che vedono nei film e rimangono delusi se Jesse propone qualcosa di diverso, anche se più autentico. Quando si ha una moglie, un mutuo da pagare e un capo che ti tiene d’occhio non resta che dare al cliente ciò che vuole. Un giorno un cliente mostra un interesse genuino ma la situazione diventa complicata in modi imprevisti.

War Dogs di Greg Bear

Il romanzo “War Dogs” di Greg Bear è stato pubblicato per la prima volta nel 2014. È il primo libro della trilogia con lo stesso nome. È al momento inedito in Italia.

Il sergente Michael Venn è uno Skyrine (Sky+marine), parte di un corpo internazionale specializzato nel combattere contro gli Antag (Antagonisti), gli alieni che hanno raggiunto Marte. Nel suo ultimo tour viene inviato sul Rosso (Marte) ma la flotta terrestre viene attaccata in orbita dagli Antag e solo una parte sopravvive e riesce ad atterrare. Armi, equipaggiamento, provviste e soprattutto aria sono limitati.

Al gruppo di Venn non resta che cercare risorse su Marte nella speranza di trovare aria, acqua e cibo mentre cercano di mettersi in contatto con altri gruppi di sopravvissuti o ricevere messaggi da astronavi terrestri con informazioni sulle posizioni degli Antag. L’impatto di una cometa suggerisce che gli Antag siano capaci di controllarne la traiettoria. Una speranza per gli Skyrine arriva dall’incontro con una Muskie, figlia di terrestri arrivati su Marte decenni prima per colonizzarlo.

The Dome di Stephen King (Edizione britannica)

Il romanzo “The Dome” (“Under the Dome”) di Stephen King è stato pubblicato per la prima volta nel 2009. In Italia è stato pubblicato da Sperling & Kupfer nella traduzione di Tullio Dobner.

Chester’s Mill è una normale cittadina del Maine finché un giorno una cupola trasparente la ricopre completamente. La sua origine è sconosciuta e l’unica attività che mostra consiste nel far esplodere tutti gli apparecchi elettronici che si avvicinano troppo, per il resto è una barriera passiva in cui sembra impossibile far breccia.

L’isolamento di Chester’s Mill diventa subito un’opportunità per James “Big Jim” Rennie, uno dei consiglieri della città, per affermare il suo potere. Approfittando delle debolezze degli altri consiglieri e della morte del capo della polizia, il cui pacemaker è esploso nelle vicinanze della Cupola, trasforma rapidamente la polizia nella sua milizia personale. Dale “Barbie” Barbara, un ex militare, e Julia Shumway, la proprietaria del giornale cittadino, sono trai pochi a opporsi a lui.

La fortezza dei cosmonauti di Ken MacLeod

Il romanzo “La fortezza dei cosmonauti” (“Cosmonaut Keep”) di Ken MacLeod è stato pubblicato per la prima volta nel 2000. È il primo libro della trilogia delle Macchine della Luce. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1541 di “Urania” e nel n. 189 di “Urania Collezione” nella traduzione di Marcello Iatosti.

Matt Cairns è un programmatore che accetta anche lavori non esattamente legali sfruttando la sua abilità nel penetrare nei sistemi informatici. I suoi contatti lo portano a tentare di penetrare nel sistema di una stazione spaziale dove scopre ben più di quanto si aspettasse finendo coinvolto in una storia che riguarda anche il primo contatto con una specie aliena.

Sul pianeta Mingulay gli esseri umani vivono assieme a sauri e kraken, sui quali devono contare per i viaggi interstellari. Gregor Cairns fa parte di una famiglia che vorrebbe scoprire i segreti necessari a costruire astronavi interstellari proprie ma ciò richiede non solo di risolvere una serie di problemi tecnici ma anche evitare di suscitare l’ira degli dei.