Bay of the Dead di Mark Morris

Bay of the Dead di Mark Morris
Bay of the Dead di Mark Morris

Il romanzo “Bay of the Dead” di Mark Morris è stato pubblicato per la prima volta nel 2009. È inedito in Italia.

Joe and Jackie Hargreaves sono in viaggio quando si imbattono un un banco di nebbia e si ritrovano a molti chilometri di distanza, ai confini di Cardiff, dove vengono attaccati da quelli che sembrano zombie. All’Università di Cardiff alcuni studenti escono in mare su uno yacht ma si imbattono in un banco di nebbia e si ritrovano vicino alle coste di Cardiff, dove un gruppo di zombie esce dal mare e li attacca. Gwen e Rhys vengono svegliati da strane urla e, quando vanno a investigare, scoprono quello che sembra un senzatetto che sta mangiando un gatto. L’agente Andy Davidson risponde a una chiamata assieme alla sua collega Dawn Stratton e scoprono che un uomo ha fatto irruzione in una festa.

La situazione è confusa in tutta Cardiff e Gwen contatta Jack Harkness per allertare il team Torchwood. A sua volta, Andy contatta la sua ex collega Gwen per ottenere aiuto in una situazione che assomiglia in modo inquietante a un’apocalisse zombie. A ciò si aggiunge il problema che una scansione di possibili attività della fessura spazio-temporale indica che Cardiff è sigillata da un qualche tipo di barriera.

“Bay of the Dead” fa parte di una collana di romanzi connessi alla serie “Torchwood“, uno spinoff di “Doctor Who”. Le dimensioni sono quelle dei libri di “Doctor Who” dell’Undicesimo Dottore e successivi. Nei primi libri il font era più piccolo mentre in quelli successivi il font è della stessa dimensione di quelli di “Doctor Who”.

L’apocalisse zombie può sembrare un tipo storia un po’ troppo da horror soprannaturale per gli standard di Torchwood ma Mark Morris ne ha scritta una che usa questo tipo di trama, anche se la presenza di zombie è circoscritta a Cardiff. L’autore ha raccontato l’apparizione degli zombie a Cardiff e come ciò sconvolge tutta la vita nella città in modo classico inserendolo in una trama che ha anche caratteristiche tipiche di una storia della serie Torchwood.

“Bay of the Dead” è ambientata tra la seconda e la terza stagione della serie televisiva perciò il team Torchwood di Cardiff è composto dal Capitano Jack Harkness, Ianto Jones e Gwen Cooper con Rhys Williams anche lui coinvolto nella crisi che colpisce la città. Andy Davidson, il poliziotto ex collega di Gwen, è un personaggio ricorrente che ha un ruolo anche in questo romanzo assieme alla sua nuova collega.

I vari protagonisti, che includono alcuni personaggi creati appositamente per “Bay of the Dead”, cominciano il romanzo divisi in coppie e ognuna di esse ha una sottotrama. Cardiff si trasforma rapidamente in una zona di guerra metropolitana a causa della presenza degli zombie, rendendo gli spostamenti difficili e soprattutto pericolosi. La maggior parte della storia riguarda le reazioni dei personaggi all’invasione e le varie sottotrame si uniscono molto lentamente mentre il team di Torchwood cerca di capire l’origine degli zombie.

Il connubio tra zombie e Torchwood porta inevitabilmente a una storia dai toni decisamente splatter con i personaggi costretti a combattere o a cercare di barricarsi da qualche parte sperando di mettersi al sicuro. Ho trovato che i membri del team Torchwood siano stati ritratti in modo appropriato, mostrando tratti di personalità sviluppati negli episodi televisivi.

Il mio unico problema nella lettura di “Bay of the Dead” è che l’ho letto dopo aver visto tutti gli episodi trasmessi finora di “The Walking Dead”, una serie che mi ha portato a una certa saturazione per quanto riguarda le storie di zombie. Ho comprato questo romanzo solo perché è collegato alla serie Torchwood senza neppure stare a leggere la trama. Probabilmente l’avrei apprezzato maggiormente se l’avessi letto poco dopo la sua pubblicazione, prima che inziasse “The Walking Dead”. È un peccato perché in realtà è un buon romanzo perciò se non avete problemi con le storie di zombie probabilmente vi piacerà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *