April 2024

La follia di Flinx di Alan Dean Foster

Il romanzo “La follia di Flinx” (“Flinx’s Folly”) di Alan Dean Foster è stato pubblicato per la prima volta nel 2003. Fa parte del ciclo di Pip e Flinx e nella cronologia interna segue “Reunion”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1725 di “Urania” nella traduzione di Stefano Ternavasio.

Quando Flinx si risveglia in un ospedale dopo uno svenimento e vede che ci sono parecchie altre persone nella sua stessa situazione, si rende conto che i suoi poteri mentali si sono manifestati in un nuovo modo. Fuggito dall’ospedale per paura di essere riconosciuto dalle autorità che lo cercano, viene attaccato da sconosciuti.

Provato dalle ultime vicende e dalla crescente consapevolezza di una catastrofe cosmica che si avvicina, Flinx pensa di doversi fermare per riflettere sulla sua vita e su ciò che deve fare. Si reca sul pianeta New Riviera, dove lavora Clarity Held, una vecchia fiamma. Tuttavia, la donna sta uscendo con un altro uomo che vede subito Flinx come un rivale.

30 anni di Thule Enterprise: 11/04/1994 - 11/04/2024

Nel 2014 il mio blog era intrecciato strettamente con le mie varie attività e i miei interessi. Ormai pubblicavo regolarmente almeno un articolo al giorno riguardo a vari argomenti, a volte anche due articoli nella stessa giornata. Erano gli anni in cui bastava condividere un articolo su Google+ perché venisse indicizzato sul motore di ricerca di Google.

Missioni come quella della sonda spaziale Dawn e del Mars Rover Curiosity della NASA e della sonda spaziale Rosetta dell’ESA mi portavano tanti argomenti su cui scrivere e ad un certo punto decisi di creare un secondo blog specializzato in questi argomenti e in astronomia/astrofisica. Fu così che all’inizio del 2015 aprii il nuovo blog, che chiamai Tachyon Beam.

Il romanzo breve “Protocollo ribelle” (“Rogue Protocol”) di Martha Wells è stato pubblicato per la prima volta nel 2018. È la terza opera della serie “Murderbot – I diari della macchina assassina” e segue “Condizione artificiale”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori all’interno di “Murderbot – I diari della macchina assassina”, in “Oscar fantastica” e n. 52 di “Urania Jumbo”, nella traduzione di Stefano A. Cresti.

Murderbot vede un’intervista alla dottoressa Mensah legata alle possibili attività illegali della GrayCris e pensa che potrebbe trovare prove nell’installazione di terraformazione attorno al pianeta Milu. Il suo viaggio è piuttosto laborioso perché deve sempre nascondere la sua identità e ciò è vero anche una volta arrivata a destinazione.

Un team di umani guidato da Don Abene è sull’installazione per valutarne lo stato come parte del processo di subentro da parte di un’altra azienda. Murderbot decide di seguirli di nascosto ma deve comunicare con Miki, un robot che assiste il team di Don Abene. La situazione diventa ben presto complicata.

La seconda versione del sito aziendale

Il 2004 segnò il picco nel mercato retail delle distribuzioni Linux in Italia, soprattutto grazie al pacchetto SUSE. La crescente facilità d’uso e il supporto hardware rendeva sempre più numerosi gli utenti che almeno lo provavano. A livello di server, Linux era già dominante, a livello di supercomputer stava diventando una scelta obbligata, come anche a livello di dispositivi embedded come i router.

Il 2010 è anche l’anno in cui cominciai a darmi al blogging. Per me non c’è mai stato un vero confine tra lavoro e interessi personali e ciò è diventato ancor più vero nella mia attività di blogger. Il primo periodo di vita del blog è stato all’insegna dello sperimentalismo ma anche successivamente ha abbracciato argomenti molto diversi collegati sia alla mia attività professionale che ai miei interessante personali.

Il ritorno della Demetra di Alastair Reynolds

Il romanzo “Il ritorno della Demetra” (“Eversion”) di Alastair Reynolds è stato pubblicato per la prima volta nel 2022. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 54 di “Urania Jumbo” nella traduzione di Nicola Fantini.

Silas Coade è il medico di bordo della goletta Demetra, che sta viaggiando a nord della città norvegese di Bergen in una ricerca i cui dettagli sono conosciuti solo da chi l’ha organizzata. Nonostante mezzi moderni come un motore a vapore, il viaggio è pericoloso e ciò è confermato dalla scoperta del relitto di un’altra nave.

La Demetra raggiunge una costruzione che ha strane geometrie, forse il centro dei misteri e dei segreti attorno alla spedizione. Alcune cose cominciano a non tornare a Silas Coade, è una conseguenza del suo uso di droga o c’è qualcos’altro che va oltre le sue percezioni? Perché Ada Cossile, l’unica donna sulla nave, sembra saperne più di chiunque altro?