R.I.P. Gerry Anderson

Gerry Anderson nel 2009
Gerry Anderson nel 2009

Ci ha lasciati ieri Gerry Anderson, celebre produttore, editore, regista e scrittore molto attivo per decenni soprattutto nel campo televisivo.

Gerald Alexander Abrahams, questo era il suo nome di nascita, nacque il 14 aprile 1929 a Londra, in Inghilterra. La famiglia cambiò cognome in Anderson nel 1939.

Nel corso della II Guerra Mondiale, Lionel Anderson, il fratello maggiore di Gerry, prestò servizio presso una base dell’aeronautica americana chiamata Thunderbird Field, un nome che rimase nella mente del giovane Gerry.

Gerry Anderson cominciò a lavorare nel campo della fotografia e dopo la guerra fece apprendistato alla British Colonial film Unit. Dopo aver sviluppato un interesse per il montaggio video passò alla Gainsborough Pictures, dove ebbe modo di fare altra esperienza.

Dopo aver prestato servizio militare nella RAF, Gerry Anderson tornò a Gainsborough e vi rimase fino al 1950. Successivamente, lavorò come freelance in vari film e nel frattempo si sposò con la sua prima moglie, Betty Wrightman, dalla quale ebbe due figli, Joy e Linda.

Verso la metà degli anni ’50, Gerry Anderson si unì ai Polytechnic Studios, una compagnia di produzione televisiva indipendente, per la quale lavorò come regista. Nel 1957, assieme ad un paio di colleghi formò la Pentagon Films che però durò poco. Anderson e il collega Arthur Provis formarono la AP Films assieme ad altri soci. Per trovare soldi per la nuova azienda, Anderson continuò a lavorare come regista freelance.

Gerry Anderson cominciò una relazione con la sua segretaria Sylvia Thamm e nel 1960 finì per divorziare dalla prima moglie per sposarla. Da Sylvia ha avuto un figlio, Gerry Junior. L’azienda di Anderson ebbe qualche problema finanziario e Sylvia ne divenne socia. Durante quell’anno venne prodotta la serie “Supercar”, che vide il debutto del sistema chiamato Supermarionation che utilizzava le marionette in maniera realistica.

Nel 1962, la AP Films produsse la serie “Fireball XL5”, sempre con la tecnica Supermarionation. Il successo portò alla vendita dei diritti anche negli U.S.A. alla NBC. Nel 1964 cominciò la produzione della serie “Thunderbirds”, che ebbe un successo anche maggiore in tutto il mondo. La AP Films, che nel frattempo aveva cambiato nome in Century 21 Productions, produsse anche due film legati a questa serie ma furono degli insuccessi. Le cose andarono meglio con la serie “Captain Scarlet and the Mysterons”.

La Century 21 Productions provò a produrre anche telefilm convenzionali ma inizialmente il successo fu limitato. Nel 1969, venne prodotta la serie di fantascienza “UFO”, che inizialmente ebbe un moderato successo ma col tempo divenne una serie di culto.

Il rapporto di Gerry Anderson con la moglie Sylvia ebbe vari problemi nel corso degli anni ’70 ma i due lavorarono assieme ad un’altra serie di fantascienza, “Spazio: 1999”. Nella seconda stagione però il produttore americano Fred Freiberger sostituì Sylvia Anderson dopo la separazione dal marito. Ciò portò a grossi cambiamenti nella serie e la seconda stagione non fu al livello della prima ma anche attorno questa serie cominciò a crescere il culto.

Nel 1980, Gerry Anderson divorziò dalla moglie Sylvia e nel 1981 sposò Mary Robins, dalla quale ha avuto un figlio, Jamie. Assieme a vari soci fondò un’altra casa di produzione, la Anderson Burr Pictures Ltd. Le varie serie prodotte non ebbero lo stesso successo di quelle passate e solo nel 1994 Anderson riuscì a portare sullo schermo “Space Precinct”, seguita da “Lavender Castle”.

L’ultima produzione di Gerry Anderson è stata “Gerry Anderson’s New Captain Scarlet” nel 2005 che però non ha avuto successo pur essendo il programma per bambini più costoso mai prodotto in Gran Bretagna.

Gerry Anderson aveva altri progetti ma negli ultimi anni di vita ha sofferto del morbo di Alzheimer. Negli ultimi tempi le sue condizioni erano peggiorate fino ad arrivare alla morte. Le sue creazioni hanno fatto sognare e fanno ancora sognare adulti e bambini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *