September 2022

Il segno dei due mondi di Keith Laumer

Il romanzo “Il segno dei due mondi” (“A Trace of Memory”) di Keith Laumer è stato pubblicato per la prima volta nel 1962 a puntate sulla rivista “Amazing Stories” e nel 1963 come libro. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nei nn. 337 e 691 di “Urania” e nel n. 102 dei “Classici Urania” nella traduzione di Bianca Russo e nel n. 236 di “Urania Collezione” in una nuova traduzione integrale di Fabio Feminò.

Quando Legion risponde a un’inserzione di lavoro, la sua speranza è di scroccare un pasto e un posto caldo dove dormire per una notte. Il misterioso ma ricco Foster sembra alla ricerca di una persona particolare e soprattutto si rivela un uomo decisamente fuori dal normale a cui manca una grossa parte delle memorie. Il fatto che abbia un libretto per gli appunto che sembra fatto di un materiale indistruttibile aggiunge un’altra stranezza.

Legion si ritrova coinvolto in una vicenda che diventa ancor più strana quando lui e Foster vengono attaccati da nemici sconosciuti e sono costretti a fuggire. Improvvisamente, Foster comincia a cambiare aspetto ringiovanendo notevolmente e allo stesso tempo perdendo la memoria.

Peter Straub nel 2009

È arrivata la notizia della morte dello scrittore Peter Straub, avvenuta il 4 settembre. Secondo le informazioni emerse, il decesso è avvenuto a causa di complicazioni che hanno seguito una frattura a un’anca.

Nel corso di decenni di carriera, Peter Straub ha ricevuto dieci premi Bram Stoker per le sue opere tra romanzi, racconti, antologie e un premio speciale alla carriera nel 2005. A questi si aggiungono tre premi World Fantasy per le sue opere e uno alla carriera, un premio speciale della International Horror Guild come leggenda vivente nel 2005 e il riconoscimento di World Horror Grandmaster nel 1997.

La notizia della morte di Peter Straub è stata data dalla figlia Emma. È stata seguita da un commento di Stephen King, che ha ricordato il collega e amico. Molte altre parole di stima sono arrivate da colleghi, critici e fan che hanno apprezzato le sue opere per decenni.

Salvation: la fine dei tempi di Peter F. Hamilton

Il romanzo “Salvation: la fine dei tempi” (“The Saints of Salvation”) di Peter F. Hamilton è stato pubblicato per la prima volta nel 2020. È il terzo romanzo della serie Salvation e segue “Salvation: la rovina dei mondi”. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 35 di “Urania Jumbo” nella traduzione di Davide De Boni.

La Terra è sotto assedio, una situazione che non offre molte speranze. La terribile scelta è di abbandonare il pianeta madre per permettere agli umani che sono sfuggiti al rapimento da parte degli alieni di preparare una strategia per il contrattacco. Anche un truffatore come Ollie può risultare utile sfruttando il suo desiderio di vendetta ma gli obiettivi finali sono a lunghissimo termine.

Nel lontano futuro, un gruppo della resistenza umana ha affrontato il nemico trovando un alleato inaspettato. Le circostanze sono cambiate dopo millenni di fuga e preparazione e la scoperta di alcuni segreti accelera l’adozione di nuove strategie. Lo scontro finale e la liberazione degli umani rapiti potrebbe essere vicino.

Don’t Invest in Bitcoin,Cryptocurrencies,NFTs, the Metaverse, and Web 3, Without This Book: A Guide to Future Investing di Jaygucc

Il manuale “Don’t Invest in Bitcoin,Cryptocurrencies,NFTs, the Metaverse, and Web 3, Without This Book: A Guide to Future Investing” di Jaygucc è stato pubblicato per la prima volta nel 2022. È inedito in Italia.

L’evoluzione del web permette interazioni molto maggiori rispetto a una volta con notevoli influenze in vari campi. Anche per quanto riguarda economia e servizi finanziari, si sono evoluti strumenti che hanno portato alla nascita di un mercato parallelo a quello classico che negli ultimi anni è cresciuto enormemente offrendo molte opportunità ma anche rischi. Criptovalute, NFT e altri strumenti sono sempre più usati e potrebbero diventare ancor più importanti nei progetti legati al Metaverso.