March 14, 2022

Il cielo di pietra di N. K. Jemisin (edizione britannica)

Il romanzo “Il cielo di pietra” (“The Stone Sky”) di N. K. Jemisin è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. È il terzo libro della trilogia La Terra spezzata e segue “Il portale degli obelischi”. Ha vinto il Premio Hugo, il Nebula e il Locus nella categoria fantasy come miglior romanzo dell’anno. In Italia è stato pubblicato da Mondadori in “Oscar Fantastica” e nel n. 29 di “Urania Jumbo” nella traduzione di Alba Mantovani.

Essun si è risvegliata dallo stato simile al coma in cui era caduta e deve gestire le conseguenze degli eventi, di ciò che ha fatto e della potente magia collegata al Portale degli Obelischi. Si riprende ma la Luna si sta avvicinando e presto raggiungerà il punto più vicino a Padre Terra, il momento in cui Essun può tentare di riportarla nella sua antica orbita. Per riuscirci, deve andare a Corepoint, dall’altra parte del mondo, e il mangiapietra Hoa si offre ti trasportarla attraverso il pianeta.

Nassun ha dimostrato di avere un potere enorme pur essendo solo una ragazzina. Ha una sua idea su cosa fare della Luna e decide di andare a Corepoint per tentare di realizzare il suo piano assieme al suo Custode Schaffa. Madre e figlia hanno idee diverse su come porre fine alle Quinte Stagioni, un’ulteriore complicazione in piani che richiedono di gestire poteri immensi.