March 3, 2021

Un momento del lavoro sugli E. coli (Foto cortesia Rensselaer Polytechnic Institute)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Communications” riporta la produzione di condroitina solfato tramite biosintesi grazie a batteri del tipo Escherichia coli geneticamente modificati. Un team di ricercatori ha utilizzato una variante delle varie tecniche di modifica genetica CRISPR chiamata CRISPRi (CRISPR interference) per ottenere quello che, associato alla glucosamina, è considerato un integratore valido nel trattamento di alcune forme di artrosi. La condroitina solfato viene normalmente ottenuta dalle cartilagini di animali come le mucche perciò la possibilità di generarla usando batteri offrirebbe un’alternativa etica e sostenibile.