Buon compleanno Gregory Benford!

Gregory Benford nel 2008
Gregory Benford nel 2008

Gregory Albert Benford (foto ©Gregory Benford) è nato il 30 gennaio 1941 a Mobile, nell’Alabama, negli USA.

Gregory Benford ha conseguito un bachelor in fisica nel 1963 all’Università dell’Oklahoma a Norman, un Master in scienze nel 1965 all’Università della California a San Diego e un dottorato nel 1967 alla stessa università. In quell’anno ha sposato Joan Abbe, con la quale ha avuto due figli. Il loro matrimonio è durato fino alla morte della moglie, avvenuto nel 2002.

Nel 1965, Gregory Benford ha iniziato la fanzine “Void” dedicata alla fantascienza assieme al fratello gemello Jim. Nello stesso anno ha pubblicato il suo primo racconto, “Stand-In” su “Magazine of Fantasy and Science Fiction”. Nel 1969 ha cominciato a scrivere una rubrica scientifica per la rivista “Amazing Stories”. Ciò ha unito il suo lavoro di scrittore di fantascienza con quello di scienziato dato che Benford ha lavorato come ricercatore nel campo dell’astrofisica e della fisica del plasma ed è stato tra gli autori di oltre 200 articoli scientifici.

Il primo romanzo pubblicato da Gregory Benford è stato “Deeper Than the Darkness”, conosciuto anche come “The Stars in Shroud”, nel 1970, seguito da “Progetto Giove” (“Jupiter Project”) del 1975.

Nel 1976, Gregory Benford ha pubblicato il primo romanzo della cosiddetta Saga del Centro Galattico, “Nell’oceano della notte” (“In the Ocean of Night”). Questa saga riguarda una guerra galattica tra esseri meccanici ed esseri biologici. Negli anni successivi, l’autore pubblicò altri romanzi della saga: “Attraverso un mare di soli” (“Across the Sea of Suns”) del 1984, “Il grande fiume del cielo” (“Great Sky River”) del 1987, “Maree di luce” (“Tides of Light”) del 1989, “Furious Gulf” del 1994 e “Sailing Bright Eternity” del 1995.

Nel corso della sua carriera, Gregory Benford ha collaborato diverse volte con altri autori: ha scritto “Se le stelle fossero dei” (“If the Stars Are Gods”) del 1977 con Gordon Eklund, “Tra dieci mesi la fine del mondo” (“Shiva Descending”) del 1980 con William Rotsler, “Nel cuore della cometa” (“Heart of the Comet”) del 1986 con David Brin, “Oltre il buio della notte” (“Beyond the Fall of Night”) del 1990 con Arthur C. Clarke, e “A Darker Geometry” del 1996 con Mark O. Martin.

Gregory Benford ha vinto il Premio John Wood Campbell Memorial, il premio British Science Fiction Association e il Premio Nebula per il miglior romanzo con “Timescape” (“Timescape”) del 1980.

Speculazioni riguardanti forme di vita davvero esotica sono al centro dei due romanzi delle avventure di Viktor e Julia: “Obiettivo Marte” (“The Martian Race”) del 1999 e “Oltre Plutone” (“The Sunborn”) del 2005.

Gregory Benford ha anche scritto varie opere ambientate in universi creati da altri autori. Ha scritto racconti ambientati nello Spazio Conosciuto di Larry Nivel e il romanzo “Fondazione. La paura” (“Foundation’s Fear”) del 1997, ambientato nell’universo della Fondazione di Isaac Asimov.

Gregory Benford non ha mai abbandonto la carriera in ambito scientifico perciò non è mai stato particolarmente prolifico, anche se in decenni ha comunque pubblicato molte opere. La pensione ha riguardato solo il suo lavoro universitario perché successivamente si è impegnato in altri progetti scientifici, in particolare nel campo della genomica con l’obiettivo di curare malattie croniche e invecchiamento.

Per la sua formazione, ha sempre cercato di sviluppare storie scientificamente plausibili che al tempo stesso siano interessanti. Per questo motivo, ha scritto opere in cui il lato tecnico-scientifico è molto sviluppato usandolo per creare storie in cui ad esempio ci sono alieni intriganti. Negli ultimi anni la sua attività come scrittore è limitata ma ha scritto opere di valore tale da metterlo tra i grandi della fantascienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *