Mutually Assured Domination di Nick Walters

Mutually Assured Domination di Nick Walters
Mutually Assured Domination di Nick Walters

Il romanzo “Mutually Assured Domination” di Nick Walters è stato pubblicato per la prima volta nel 2015. È stato ripubblicato in un’edizione speciale rivista nel 2020. È inedito in Italia.

Harold Chorley sta cercando lavoro come giornalista quando si imbatte in un gruppo di ragazzi nel mezzo di una protesta e finisce coinvolto nello scontro con la polizia. L’unica cosa positiva è che potrebbe aver trovato una storia interessante perché Dominex Industries sembra al centro di strane voci e alcune persone nell’area circostante il complesso in cui l’industria opera sono scomparse.

Non ci sono prove che Dominex Industries sia coinvolta nelle sparizioni e la segretezza è comprensibile per un’industria che riesce a ottenere energia molto economica da scorie nucleari. L’istinto dice a Harold Chorley che sta succedendo qualcosa di strano e l’unica persona importante a cui può confidare i suoi sospetti è il Colonnello Alistair Lethbridge-Stewart.

La serie Lethbridge-Stewart racconta le avventure del personaggio diventato celebre nella serie “Doctor Who” quando lavora senza il Dottore. Le storie partono dal periodo immediatamente successivo all’esordio di Alistair Gordon Lethbridge-Stewart nella serie televisiva per poi estendere il periodo coperto. Queste storie includono alcuni personaggi apparsi nella serie televisiva, alcuni inventati per altre produzioni legate ad essa e altri che sono stati creati appositamente per questi romanzi.

Questa serie di romanzi è cominciata con forti radici nel serial televisivo “The Web of Fear” per poi essere sviluppata con altre avventure dell’allora Colonnello Lethbridge-Stewart che vanno ben oltre il suo primo incontro con il Dottore. In “Mutually Assured Domination” appare un altro personaggio di quel serial, il giornalista Harold Chorley, ma la trama è collegata a un altro serial del Secondo Dottore, “The Dominators“, dato che i Dominatori hanno scoperto la Terra e i loro piani per il pianeta non sono certo buoni per gli esseri umani.

In televisione, i Dominatori non ebbero un gran successo e la colpa potrebbe essere soprattutto dei famigerati Quark, i loro robot che dovrebbero essere minacciosi ma finirono per essere più che altro ridicoli. Nick Walters ha cercato di giocare su quella fama spiegando che il loro aspetto può rappresentare un vantaggio perché i nemici che li incontrano per la prima volta li possono sottovalutare.

In generale, Nick Walters riesce a sfruttare la rappresentazione dei Dominatori come brutali e spietati e al tempo stesso a usare i Quark nel modo concepito sulla carta e non in quello mostrato sullo schermo a causa dello scarso budget della serie classica di “Doctor Who”. Nonostante le loro tendenze violente, i Dominatori possono anche essere validi strateghi e nel corso del romanzo si scopre pian piano quali siano i loro piani per la Terra. In particolare, viene esplorata la loro scelta di collaborare con quella che ufficialmente è un’industria nucleare terrestre.

Alla fine però questa serie di romanzi è incentrata su Alistair Lethbridge-Stewart, che è protagonista anche in “Mutually Assured Domination”. Questo è il periodo della sua vita precedente alla formazione della UNIT. In questo caso le sue mani sono legate perché Dominex Industries ha importanti appoggi politici. Ciò lo costringe a collaborazioni decisamente fuori dal normale dato che finisce per trovarsi alleato con il giornalista Harold Chorley e con un gruppo di ragazzi che protestano contro le attività di Dominex Industries. Il romanzo è ambientato nel 1969 e l’autore ha tenuto conto degli eventi storici di quel periodo, incluse le tensioni generazionali.

Anche senza la UNIT, in “Mutually Assured Domination” c’è molta azione con sorprese e colpi di scena che mantengono il ritmo elevato. Alistair Lethbridge-Stewart mostra che può essere ingegnoso quando non ha il supporto ufficiale delle autorità. Per questi motivi, secondo me è un romanzo da leggere per i fan di questo personaggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *