Star Trek: Discovery – Terraferma, seconda parte

Michael Burnham (Sonequa Martin-Green) e Philippa Georgiou (Michelle Yeoh) in Terraferma, seconda parte (Immagine cortesia CBS / Netflix)
Michael Burnham (Sonequa Martin-Green) e Philippa Georgiou (Michelle Yeoh) in Terraferma, seconda parte (Immagine cortesia CBS / Netflix)

“Terraferma, seconda parte” (“Terra Firma, Part 2”) è il decimo episodio della terza stagione della serie “Star Trek: Discovery” e segue “Terraferma, prima parte“.

Nota. Quest’articolo contiene spoiler su “Terraferma, seconda parte”.

L’imperatrice Philippa Georgiou (Michelle Yeoh) deve affrontare il tradimento di Michael Burnham (Sonequa Martin-Green) e la ribellione dei suoi sostenitori. Invece di uccidere la figlia adottiva come aveva fatto la prima volta, porta avanti un piano più difficile.

La seconda parte di questo doppio episodio esplora le reazioni di Philippa Georgiou nell’affrontare gli eventi del suo impero alla luce dei cambiamenti avvenuti nel corso del periodo trascorso in quello che per lei è un altro universo. È stata riportata in un momento che aveva già attraversato e stavolta compie scelte ben diverse.

Questo doppio episodio funziona in particolare grazie a Michelle Yeoh, che offre un’interpretazione che mostra la complessità del suo personaggio. Generalmente, ne aveva mostrato la durezza e la spietatezza ma, soprattutto nella seconda parte, ha avuto modo di mostrare altre parti della sua personalità con diverse sfumature, specialmente nel suo rapporto con le due versioni di Michael Burnham.

I cambiamenti di Philippa Georgiou vengono mostrati ancor di più nel contrasto con la Michael Burnham dell’universo dello specchio. Il suo carattere è stato forgiato dalla sua madre adottiva e la sua abilità nelle macchinazioni e nei tradimenti è il frutto delle lezioni dell’imperatrice.

Il problema principale di questo doppio episodio secondo me è che alla fine i vari sviluppi della trama sono quelli più ovvi. Anche quelli che dovrebbero essere colpi di scena sono in realtà prevedibili, lo stesso problema che c’era nella prima stagione della serie, dove quelle che dovevano essere le sorprese maggiori erano state ampiamente discusse nel fandom molto prima che venissero mostrate. In questo caso, la scelta più ovvia riguarda anche l’identità del misterioso Carl (Paul Guilfoyle) ma quello mi pare il difetto minore. Nel suo caso, c’è anche una spiegazione alla sua presenza che si collega ad altri momenti “storici” accennati negli episodi precedenti.

Le scene riguardanti i progressi nelle operazioni sulla USS Discovery sono sembrati una distrazione e l’episodio era abbastanza lungo senza di esse. Secondo me sarebbe stato meglio se avessero sviluppato solo la storia di Philippa Georgiou. L’episodio rimane secondo me godibile per la storia dell’imperatrice e delle versioni dei personaggi della serie, mostrando anche il Capitano “Killy” (Mary Wiseman) in azione.

Capitan "Killy" (Mary Wiseman) in Terraferma, seconda parte (Immagine cortesia CBS / Netflix)
Capitan “Killy” (Mary Wiseman) in Terraferma, seconda parte (Immagine cortesia CBS / Netflix)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *